IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairo, la pista di elisoccorso non è più utilizzabile e Drago torna ad atterrare al campo sportivo

Secondo i Vigili del fuoco la nuova area canina troppo vicina alla struttura rappresenta un rischio

Cairo Montenotte. La pista di atterraggio di emergenza dell’elisoccorso non è più utilizzabile a causa della nuova area canina realizzata nelle immediate vicinanze dalla giunta Lambertini.

Le perplessità manifestate dai Vigili del fuoco e dal Nucleo operativo elicotteristi della Liguria si sono concretizzate proprio oggi, quando, in occasione di un grave infortunio sul lavoro, Drago è tornato ad atterrare in località Vesima, al campo sportivo, come accadeva prima del 2012 quando la struttura non esisteva.

Sette anni fa l’allora amministrazione Briano aveva deciso di allestire uno spazio nella periferia di Cairo, che, “seppur non ottimale perché vicino alla strada e con la necessità di operare solo in ore diurne in presenza di un’autobotte, consentiva ai mezzi di soccorso di essere autonomi”, sottolinea il consigliere di minoranza Alberto Poggio, che aveva voluto dotare la città di una pista nonché aveva seguito l’iter per la sua realizzazione.

Oggi, invece, l’area canina non consente più l’atterraggio dell’elisoccorso perché, a detta dei Vigili del fuoco, le attrezzature presenti metterebbero a rischio non solo il mezzo, ma anche le persone e gli animali presenti. “Mi pare grave da parte di un’Amministrazione comunale non aver considerato questo aspetto – conclude Poggio – Sono d’accordo sul fatto che a Cairo ci volesse uno spazio per gli amici a quattro zampe, ma prima di rendere inutilizzabile una struttura di emergenza forse occorreva valutare meglio la zona”.

In Val Bormida l’unica pista in regola resta quella di Millesimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.