IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Allerta meteo, nella notte bomba d’acqua su Alassio. Giannotta: “Qualche allagamento e una piccola frana, ma danni limitati”

"Dalla protezione civile 270mila Euro: ridistribuiti agli enti virtuosi i fondi non utilizzati nei tempi utili"

Alassio. Si è conclusa con un’ora di anticipo rispetto alle previsione la lunga notte del Coc di Alassio, il Centro Operativo Comunale, attivato alle 13 di ieri a seguito dell’allerta arancione. L’Arpal ha infatti diramato bollettino di allerta che per la zona A è passata da arancione a verde.

“Il peggio sembra essere passato – dichiara Franca Giannotta, assessore alla protezione civile, che da ieri, insieme a Cesare Caviglia coordinatore della protezione civile alassina presidia il Coc – nella notte quella che si è abbattuta sulla città è stata una vera e propria bomba d’acqua che ha causato alcuni allagamenti e una piccola frana in via Rangè, sulla prima collina di Alassio. Intorno alle 4 del mattino il sensore del pluviometro della stazione di Alassio ha superato la soglia di allerta registrando un valore di 24,6 millimetri. Tutto sommato non registriamo danno di rilievo, ma in taluni momenti l’acqua è scesa con un intensità davvero spaventosa”.

“Anche il mare, nonostante fosse molto agitato – aggiunge Francesca Schivo, consigliera incaricata al demanio – non ha invaso la città e stamattina si è ritirato lasciando solo un po’ di sabbia sulla passeggiata a mare”.

Mentre in collaborazione con i volontari della protezione civile e la polizia municipale si monitorano vicoli, strade e sentieri gli uffici sono al lavoro per sollecitare l’intervento della Regione Liguria sul tema del ripascimento e della difesa costiera.

“In questo senso – aggiunge Giannotta – abbiamo una piccola (e neanche troppo piccola) buona notizia. La si deve al fatto che lo scorso anno siamo stati davvero tempestivi nell’utilizzo dei fondi erogati dalla protezione civile: tempestivi nella progettazione e affidamento dei lavori, grazie anche allo straordinario lavoro svolto dagli uffici. Non tutti i comuni aventi diritto, infatti, lo sono stati altrettanto e per chi non ha progettato ed contrattualizzato i lavori nei tempi indicati è venuta meno la possibilità di utilizzare i fondi che sono stato ridistribuiti agli enti virtuosi tra cui il Comune di Alassio. Si tratta di 270mila euro che la protezione civile ci ha così stanziato e che stiamo già utilizzando per il consolidamento della strada che dal piazzale del porto conduce all’impianto di pretrattamento e al consolidamento di un tratto di strada di via Solva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.