IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, in arrivo il cane antidroga. Ciangherotti: “Battaglia vinta”

L'esponente di Forza Italia: "Importante per combattere lo spaccio in città"

Albenga. “Non vorrei dirlo ma l’ho detto, grazie alla battaglia esclusiva di Forza Italia in Consiglio comunale, anche Albenga, il prossimo novembre, avrà una sorveglianza con un cane antidroga”. L’annuncio del consigliere comunale di Forza Italia Eraldo Ciangherotti.

“Il cucciolo, un pastore tedesco già semiaddestrato, ad oggi custodito in un allevamento a Mantova, è pronto per essere trasferito insieme ad un agente della municipale presso il comando della polizia locale di Torino per compiere un percorso formativo di circa 5-6 mesi per l’addestramento. E tutto questo grazie all’accordo siglato dal Comune di Loano con il suo sindaco Luigi Pignocca e il suo comandante dei vigili urbani Gianluigi Soro, insieme alle amministrazioni comunali di Finale Ligure e Albenga”.

“L’aver già allestito un autoveicolo per questo servizio è un buon primo passo per avere una città ed una riviera maggiormente sicura e, soprattutto, un buon mezzo per combattere lo spaccio di droga, vera emergenza sociale e sanitaria della nostra zona” aggiunge ancora l’esponente forzista.

“Quanto avevamo detto e promesso di realizzare, a proposito del cane antidroga gli scorsi mesi, come volevasì dimostrare, è avvenuto. Dopo le sterili e inutili polemiche sul cane fascista, la giunta di centro sinistra di Albenga si è finalmente resa conto dell’importanza di un servizio di sorveglianza anche con unità cinofile antidroga. Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto e sono convinto che dal prossimo luglio Albenga e la riviera saranno zone più sicure” conclude Ciangherotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.