IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio chiama, Regione risponde: “Per il savonese previsti oltre 12 milioni di euro”

Giampedrone e Scajola: “Disponibili a incontrare amministrazione e associazioni di categoria alassine"

Regione. “Regione Liguria conosce bene il problema dell’erosione costiera, sentito da tutta la Liguria e da Alassio, in particolare. Come Giunta abbiamo recentemente stanziato 11,4 milioni di euro per circa 200 interventi, tra somme urgenze di protezione civile e messa in sicurezza del territorio, a favore di 42 comuni savonesi e della Provincia di Savona”.

“A queste risorse si andranno ad aggiungere nei prossimi due anni altri 240 milioni di euro per tutto il territorio della Liguria, di cui 140 milioni per il 2020 e 100 milioni per il 2021 provenienti da fondi di protezione civile e dal fondo di solidarietà europea”.

Rispondono così gli assessori regionali alla protezione civile Giacomo Giampedrone e al Demanio Marco Scajola all’amministrazione di Alassio e alle associazioni di categoria e dei balneari che hanno sottoscritto un documento inviato in Piazza De Ferrari sul problema dell’erosione costiera e della necessità di prevedere interventi a tutela del territorio.

“Abbiamo già avuto diversi incontri sul tema – ribadiscono i due assessori – Sia con l’amministrazione di Alassio sia con i balneari e siamo disponibili a incontrarli nuovamente nei prossimi giorni a Genova per affrontare un tema che riguarda tutta la nostra regione, strettamente collegato anche ai cambiamenti climatici. Per questo oltre alle risorse già stanziate serve un impegno economico straordinario e soprattutto soluzioni tecniche condivise con tutti i soggetti”.

Completa disponibilità dunque dall’esecutivo regionale ad affrontare i temi insieme ai tecnici dell’amministrazione di Alassio, per fare il punto sulle soluzioni più idonee, in grado di affrontare il tema della resilienza del territorio e ragionare in modo più ampio sulle sfide aggiuntive nel campo della protezione civile. Tenendo conto che il 31 ottobre scadono le domande che le amministrazioni devono presentare alla regione per accedere ai finanziamenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.