IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, in preda ai fumi dell’alcol e in stato di alterazione tenta più volte il suicidio: salvato dalla polizia locale

Un uomo di 45 anni si voleva prima gettare sotto le auto, in seguito lanciarsi da un ponte

Varazze. Tentativo di suicidio sventato dalla polzia locale di Varazze.

I fatti risalgono all’8 settembre, quando gli agenti hanno notato nel porticato del palazzo comunale un uomo di sesso maschile, di 45 anni, cittadino varazzino, in evidente stato di alterazione da sostanze alcoliche: aveva diverse abrasioni sul corpo, gli abiti erano laceri e sporchi e minacciava di lanciarsi sotto i veicoli in transito.

E’ stato quindi monitorato costantemente dagli agenti, che hanno tentato di convincerlo ad avvisare i congiunti e a farsi visitare presso il pronto soccorso per le cure del caso.

L’uomo, tuttavia, non sentiva ragioni, e si è spostato verso via Malocello, dove ha alternato attimi di quiete ad altri di ira o di pianto.

Gli agenti, in attesa della famiglia e del 118, gli sono rimasti vicini, ma ad un tratto la persona, per due volte, ha tenato di entrare nella rotatoria della via varazzina: a quel punto gli agenti lo hanno bloccato, in tempo.

Subito dopo l’uomo si è diretto in via Montegrappa, con l’intenzione di lanciarsi da un ponte. La persona è stata ancora seguita a piedi, per circa un chilometro, sino in via Calcagno: si è seduto sul parapetto in un punto piuttosto alto, che sovrasta dei pali metallici, con l’intento di gettarsi di sotto.

Ancora una volta gli agenti lo hanno invitato più volte a desistere, ma l’uomo ha continuato a sporgersi pericolosamente e, quando ha sollevato le gambe sul parapetto per gettarsi è stato fermato dall’operatore della polizia locale e spostato sulla carreggiata.

A quel punto il 45enne si è alterato pericolosamente, con toni minacciosi e ingiuriosi verso gli agenti, che hanno però continuato ad assecondarlo fino all’arrivo dei familiari e dle 118, riscendo così a sventare il suicidio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.