IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tra borse, portafogli e orologi: scatta il maxisequestro di merce contraffatta ad Alassio foto

Operazione condotta dalla polizia locale: indagini sono in corso per identificare i responsabili 

Alassio. Dall’inizio della stagione sono decine le attività di sequestro compiute dalla Polizia Municipale di Alassio sia di carattere amministrativo, rispetto al commercio abusivo, sia penale per chi colto a vendere merci contraffatte. Stamattina l’ennesimo episodio che si segnala come uno dei sequestri più ingenti della stagione.

Sequestro merce Alassio

“Crediamo di aver inferto un colpo significativo ai soliti venditori di nazionalità marocchina abbastanza stanziali che si dividono la piazza sul tema della merce contraffatta”. Francesco Parrella, comandante della polizia locale alassina commenta così l’operazione preparata da giorni che aveva il chiaro scopo di cogliere in flagranza di reato i soliti noti.

“Ultimamente infatti – spiega Parrella – consapevoli dei controlli e dei rischi, questi venditori girano con cataloghi dettagliati piuttosto che non le merci. Oggi invece dopo un attento lavoro di indagine siamo riusciti a prenderli proprio con ‘le mani nel sacco’”.

Dodici borse Louis Vuitton, Chanel, Yves Saint Laurent e Dior; otto portafogli Louis Vuitton, Chanel  Yves Saint Laurent ed Hermes e anche 16 orologi griffati tra cui anche 14 Rolex di diversi modelli, ovviamente tutti contraffatti: questo l’ingente “bottino”.

Sorpresi dagli agenti di Polizia Municipale – quattro unità in divisa – hanno cercato di darsi alla fuga con la merce. Ne è anche nata una colluttazione al termine della quale si sono dati alla fuga nei vicoli.

“Le indagini ovviamente sono ancora in corso – aggiunge Parrella – anche perchè abbiamo elementi identificativi che ci consentiranno di risalire ai responsabili e segnalarli all’autorità giudiziaria in relazione a una condotta di chiara rilevanza penale”.

“Anche a settembre – aggiunge il vicesindaco Angelo Galtieri – proseguono i controlli a tutela di quanti ancora stanno trascorrendo le loro vacanze sulla spiaggia di Alassio; un’attenzione che comunque cercheremo di tenere alta tutto l’anno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.