IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Swimtheisland Bergeggi: un evento all’insegna del nuoto in acque libere e della tutela del mare evento foto

Ad aprire il weekend la giornata Friday for our Sea. Dal 4 al 6 ottobre previsti 3.200 atleti e numerose iniziative per celebrare lo sport e il rispetto per l’ambiente

Spotorno. Presentata alla Casa del Turismo di Spotorno la nona edizione di Swimtheisland Bergeggi, tra le più prestigiose e partecipate manifestazioni europee dedicate al nuoto in acque libere che quest’anno animerà la spettacolare località in provincia di Savona per un intero weekend, da venerdì 4 a domenica 6 ottobre, all’insegna dell’amore per il mare e della sua tutela.

Dopo la prima tappa di Sirmione, 3.200 atleti da tutta Europa, di cui 350 bambini, torneranno a celebrare in Liguria la propria passione sportiva grazie alla sinergia tra il title sponsor Jaked e TriO Events, alla partnership dei Comuni del Golfo dell’Isola, Spotorno, Bergeggi, Noli, Vezzi Portio, dell’Area Marina Protetta Isola di Bergeggi, con la collaborazione della Società Nazionale Salvamento, della Lega Navale Italiana Spotorno e della ASD Olimpia Sub.

Alla presenza dei rappresentanti istituzionali coinvolti nel progetto, è stato illustrato il programma di attività previste nel golfo savonese, ideato con l’obiettivo di rendere lo sport sempre più promotore di una cultura del rispetto e della salvaguardia dell’ambiente marino. La grande novità sarà la speciale giornata Friday for our Sea. Venerdì 4 ottobre alle ore 10 appuntamento per l’iniziativa Tagga i rifiuti: si potrà, infatti, partecipare a una nuotata collettiva durante la quale supportare gli operatori dell’Asd Olimpia Sub nell’individuare e segnalare con boe fornite i rifiuti ancora presenti nei fondali e nelle acque antistanti la spiaggia dopo la terribile mareggiata del 29 ottobre 2018. I materiali recuperati saranno raccolti sulla spiaggia e troveranno nuova vita in un’installazione realizzata da un’artista locale, in mostra fino alla domenica.

Alle ore 14 sarà il momento dell’emozionante The island in your hands. I presenti saranno coinvolti nella realizzazione del più grande cordone di nuotatori mai visto, che in un simbolico abbraccio collegherà la spiaggia con l’incantevole isola di Bergeggi. Dalle 16,30 esperti dell’Area Marina Protetta Isola di Bergeggi, dell’Associazione Culturale Menkab, della Fondazione Cima e della Società Nazionale Salvamento parleranno dei protagonisti del mare e dell’open water in sicurezza nel talk Ascoltare e Apprendere. Dalle ore 18 aperitivo sulla spiaggia con la musica live dei Next Station.

Sabato 5 e domenica 6 ottobre, come di consueto, si svolgeranno le gare di nuoto rivolte a tutti, dagli atleti professionisti alle famiglie con bambini, su varie distanze: Kid’stheisland (100 metri 6-7 anni, 200 metri 8-9 anni, 400 metri 10-12 anni), Family/Team Event (800 metri), Sprint Challenge (800 metri), MWM Relay (800 metri), Short (1800 metri), Classic (3500 metri), Long (6000 metri) e Combined Swim (1800 metri più 6000 metri).

Anche a Bergeggi verrà adottata la filosofia plastic free, sposata da Tri-o Events negli eventi della stagione: niente più bottigliette in plastica grazie all’azienda Culligan, che distribuirà acqua potabile, prelevata dalla rete acquedottistica, e trattata dai suoi impianti Aquabar con bicchieri di cellulosa riciclabili al 100%. Solo materiali biodegradabili anche ai pasta party.

“Con Swimtheisland – dichiara il sindaco di Spotorno Mattia Fiorini – abbiamo voluto lanciare un fondamentale messaggio. Proprio nell’ambito dell’evento principe per il Golfo dell’Isola ci è sembrato doveroso unire temi come la divulgazione scientifica e l’attuazione di comportamenti virtuosi e partecipativi in difesa del nostro mare con il coinvolgimento diretto dei nuotatori e dei cittadini. Sono aspetti importanti da curare per un territorio come il nostro che crede in uno sviluppo legato al turismo sportivo outdoor”.

“La manifestazione – sottolinea il sindaco di Bergeggi Roberto Arboscello – è cresciuta negli anni in maniera esponenziale dando lustro al Golfo dell’Isola. La giornata Friday per our Sea rappresenta un bellissimo riconoscimento, una testimonianza di rispetto e attenzione di TriO Events verso l’Area Marina Protetta e verso un territorio dal fascino impagabile, che sta investendo su un turismo outdoor sostenibile. L’educazione ambientale delle nuove generazioni è tra i nostri obiettivi, insieme all’impegno a consegnare loro un futuro migliore, anche attraverso queste iniziative”.

“Nel talk del venerdì – dice Simone Bava, direttore dell’Area Marina Protetta Isola di Bergeggi – parleremo dei protagonisti del mare che possono rappresentare affascinanti presenze per i nuotatori, come le meduse e i mammiferi marini con le testimonianze dell’Associazione Culturale Menkab e della Fondazione Cima. Presenteremo il percorso sicuro per il nuoto e lo snorkeling, da realizzare nell’ambito del Progetto Neptune/Regione Liguria. L’Olimpia Sub racconterà i risultati del recupero svolto nella mattinata, mentre con la Società Nazionale Salvamento affronteremo come praticare questo sport in sicurezza nel Golfo dell’Isola”.

“Da 15 anni in collaborazione con il Comune di Spotorno ci occupiamo di pulizia del mare – racconta Paolo Cappucciati dell’Asd Olimpia Sub – grazie alla quale la quantità di rifiuti recuperati dai fondali è sempre minore. La zona dove si svolgerà l’evento è la più interessata dal deposito dei materiali portati dalla mareggiata dello scorso autunno, quindi non vediamo l’ora di entrare in azione con i nostri collaboratori”.

“Manifestazioni come Swimtheisland – afferma Paolo Curato, responsabile sicurezza della Società Nazionale di Salvamento – richiedono una complessa progettazione e pianificazione, una macchina organizzativa che coinvolgerà ben 74 risorse specializzate in acqua al servizio degli atleti, oltre al personale a terra, in coordinamento con tutti gli enti istituzionali di riferimento sul tema della sicurezza in acqua”.

“Porteremo nel talk la nostra esperienza internazionale di studi – commenta Aurelie Moulins di Fondazione Cima – sui cetacei e sugli impatti di origine antropica su varie specie marine, ad esempio legati alla plastica. Condivideremo anche le buone pratiche da adottare quando si avvistano sottocosta animali marini per rispettarli nel loro ambiente”.

“Vogliamo che i nostri eventi – spiega Massimiliano Rovatti di TriO Events – contribuiscano a generare attenzione verso ciò che ci circonda, oltre ovviamente che di divertimento. Per questo nella nona edizione di Swimtheisland daremo il via a un importante percorso di sensibilizzazione, che vogliamo diventi appuntamento fisso della manifestazione. Molto è stato fatto per ripulire i fondali dopo la tremenda mareggiata che ha devastato lo scorso anno la costa ligure, ma ancora tanto è da fare. La tutela dell’ambiente e del mare sono valori al centro della nostra filosofia, ci sentiamo dunque in dovere di dare il nostro supporto alla fantastica comunità di Bergeggi che ci accoglie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.