IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Social Roots to Works. L’assessore Zunato: “Con noi le radici rurali divengono sociali ed inclusive”

Approvata costituzione di Gruppo di cooperazione tra settore agricolo e sociale

Savona. E’ stato approvato ieri in Giunta l’atto d’indirizzo – proposto dall’assessore allo Sviluppo Economico Zunato – per la costituzione di un Gruppo di cooperazione  tra il settore agricolo e quello sociale, in vista della partecipazione al Bando Mis. 16.9 – Aiuti per la promozione e lo sviluppo dell’agricoltura sociale  – promosso  dalla Regione Liguria sul Piano di Sviluppo  Rurale 2014/2020

“Si tratta di un passo concreto per promuovere la competitività del settore agricolo e forestale, l’uso efficiente delle risorse e delle prestazioni ambientali, prodromici di realizzare uno sviluppo territoriale equilibrato e sostenibile delle economie e delle comunità rurali, compresi la creazione ed il mantenimento dei posti di lavoro”, ha affermato Zunato.

“La Misura 16.09 ‘Sostegno per la diversificazione delle attività agricole in attività riguardanti l’assistenza sanitaria, l’integrazione sociale, l’agricoltura sostenuta dalla comunità e l’educazione   ambientale e alimentare’ persegue i seguenti obiettivi: riconoscere all’agricoltura sociale una valenza strategica per il possibile contributo allo sviluppo socio-economico dei territori rurali; creare nuove opportunità di occupazione e di reddito per le imprese agricole; promuovere un cambiamento culturale e sociale nella società, coinvolgendo le realtà territoriali attraverso un approccio cooperativo; tutelare i diritti umani delle persone, indipendentemente dalla loro condizione; sperimentare e proporre esperienze per costruire relazioni positive, condivise e partecipate”.

“Le risorse finanziarie messe a disposizione dal PSR su questo Bando ammontano a 1.720.000,00 euro e sono finanziabili progetti di cooperazione per una spesa complessiva ammissibile massima di 200.000,00 euro; il sostegno, concesso in regime “De minimis” di cui al Reg. (UE) 1407/2013, è una sovvenzione a fondo perduto, pari al 100% del costo ammissibile”.

“Obiettivo generale è promuovere progetti di cooperazione volta ad avviare rapporti stabili di collaborazione tra agricoltori, allevatori ed altri soggetti pubblici e privati finalizzati a sostenere la diversificazione delle attività agricole, in favore dello sviluppo sostenibile e della crescita economica, occupazionale, etica e sociale del territorio. Scopo progettuale è ideare attività multifunzionali innovative, finalizzate alla valorizzazione del mondo rurale, dell’attività   agricola locale, della salvaguardia dell’ambiente rurale e dei suoi ecosistemi, garantendo sempre l’inserimento socio-lavorativo di soggetti in condizione di svantaggio sociale”, ha conculcato Zunato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.