IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, si trova un serpente in casa: intervento dei vigili del fuoco ed Enpa foto

E' successo in via Buozzi, il rettile è stato catturato e sistemato in un contenitore grazie al quale è stato poi liberato in campagna: si trattava di un esemplare di colubro lacertino

Più informazioni su

Savona. Intervento congiunto dei vigili del fuoco e dei volontari della Protezione Animali per recuperare un serpentello che si era introdotto in una casa di via Buozzi a Savona. “Non è stato facile ma alla fine è stato introdotto in un contenitore e trasportato dalle volontarie in una zona idonea sulle alture della città e liberato” spiegano dall’Enpa di Savona.

“Si tratta di un colubro lacertino, un animale protetto che si trova soltanto nel savonese e nel finalese, innocuo anche se nervoso, che si ciba anche di topi che, come altri rettili, sempre più frequentemente ricerca vicino alle abitazioni” precisano i volontari.

Enpa invita chi si imbatte in un serpente in città a non avere paura ed allontanarsi tranquillamente perché “si tratta sempre di soggetti innocui e non velenosi”. “Le vipere infatti sono molto piccole e vivono normalmente nei boschi e nelle campagne lontano dalle case” concludono dall’associazione animalista.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paolo_rendano

    si avvicinano sempre piu alle case perche le vie delle nostre città sono sempre piu sporche!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.