IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, i Verdi a gamba tesa contro Scaramuzza: “Persi 100 mila euro e gara piscina deserta, quando se ne va?”

Il portavoce Danilo Bruno chiede le dimissioni dell'assessore allo Sport e dell'intera giunta: "Unica scelta dignitosa da fare"

Savona. “In queste ore una domanda avvolge Savona: l’assessore Scaramuzza cosa fa?”. Inizia con questa domanda sibillina il comunicato stampa con cui i Verdi savonesi, per voce di Danilo Bruno, chiedono le dimissioni dell’attuale assessore allo Sport Maurizio Scaramuzza.

“Noi Verdi vorremmo che ci spiegasse due o tre cose” prosegue Bruno. Che poi snocciola le ultime “colpe” dell’assessore, partendo dalla piscina di corso Colombo: “Come ha fatto a fare una gara andata deserta per la gestione della piscina? E a che titolo ha già annunciato che il Comune non impiegherà più un soldo nella gestione, in barba ad ogni funzione sociale dello sport e nella logica di far fare i lavori di adeguamento ai privati con la conseguenza della massima rendita del profitto e nessun sostegno ad attività di integrazione scolastica, per disabili… oltre a non realizzare la seconda vasca?”.

Ma ci sono anche altri temi: “E’ riuscito nell’impresa di riconsegnare 100.000 euro alla Regione per la copertura dei campi comunali di bocce – tuona Bruno – Su questo punto cosa intende fare? Tacere e assentire?”. E ancora, il Savona Calcio: “La nuova dirigenza propone nuove attività imprenditoriali ed investimenti attrattivi ma il Comune ha voluto approfondire il punto? Ci può precisare qualcosa su di esso?”.

“Noi crediamo che una sola possa essere la scelta dignitosa da fare: rispondere ai tre punti e poi lasciare il comune con sindaco e giunta – concludono i Verdi – rassegnando le dimissioni prima che Savona venga travolta dal cemento e dall’inefficienza dimostrata fino ad oggi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.