IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Roberto Traversi (M5s) sottosegretario al Mit, unico ligure del Governo Conte

Delle 63 cariche tra ministri, vice e sottosegratari, la nostra regione porta a casa un solo incarico nell'esecutivo

Liguria. Contro ogni pronostico de ultime ore, a ricoprire l’importante incarico è di sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti è stato chiamato il deputato del Movimento 5 Stelle Roberto Traversi.

Il parlamentare pentastellato, quindi, sarà l’unico a rappresentare in qualche modo la Liguria: delle 63 cariche tra ministri, vice e sottosegratari, infatti, la nostra regione porta a casa un solo incarico nell’esecutivo.

Traversi, inoltre, ha “bruciato” in queste ore altri nomi che sembravano essere più quotati come quelli di Raffaella Paita, del Pd, e Luca Pastorino, letto con LeU.

“Ricoprire il ruolo di sottosegretario al MIT è un onore: la lista composta in questi giorni è il risultato di un grande lavoro di squadra e ringrazio tutti per la fiducia che mi è stata accordata. Lavorerò per tutti nell’interesse di tutti”, dichiara Traversi.

“A Traversi, unico ligure della squadra del secondo Governo Conte, auguriamo buon lavoro”, dichiarano i consiglieri del Gruppo 5 Stelle in Regione Liguria.

Il deputato di èViva, Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera per Leu, dichiara: “Faccio le mie congratulazioni a Roberto Traversi, diventato sottosegretario alle Infrastrutture e i Trasporti, unico ligure della compagine di governo. Sono certo di poter collaborare con lui per affrontare tutte le questioni centrali della Liguria, a cominciare da quella portuale, soprattutto dal punto di vista della tutela occupazionale. Sarà infatti fondamentale orientare gli sforzi per il rilancio del lavoro sul territorio. Offrirò, inoltre, la mia collaborazione a Traversi per avviare i lavori di tante opere mai iniziate”.

“Alla fine della composizione del governo – aggiunge Pastorino – spiace però constatare come la Liguria sia poco rappresentata. Manca una particolare attenzione nei confronti di Genova. E questo è ancora più preoccupante in ottica del taglio dei parlamentari: il rischio è che dalle prossime legislature la regione possa essere ancora ulteriormente sotto rappresentata. Una riflessione va quindi fatta con tutte le Istituzioni per trovare delle soluzioni adeguate”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.