IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rinascita dell’Hotel Windsor di Laigueglia: arriva il via libera della Provincia alla riqualificazione

I lavori di ristrutturazione con interventi di miglioramento sismico ripartiranno a breve

Laigueglia. “Si tratta di una riqualificazione importante per il tessuto economico di Laigueglia perchè permette di riportare in pieno centro una struttura turistico-ricettiva di grande pregio. Ora, speriamo possa essere operativa nel più breve tempo possibile”.

È questo il commento del sindaco di Laigueglia Roberto Sasso del Verme in relazione alla riqualificazione e dell’hotel Windsor, chiuso da anni, ma pronto a “riaprire i battenti” passando anche da 3 stelle a 4 stelle superior.

È, infatti, arrivato anche il via libera della Provincia di Savona (come si evince dal portale “Savonauno”), che “ha autorizzato i lavori di ristrutturazione con interventi di miglioramento sismico dell’albergo, Acura della società proprietaria, la Windsor Srl di Torino”.

Dopo lunghe vicissitudini, amministrazione comunale e società proprietaria erano riuscite a trovare un accordo circa un anno fa “su un’operazione che ha consentito alla proprietà di ottenere un ‘parziale svincolo’ della destinazione d’uso alberghiera con la trasformazione in superficie residenziale di 408 metri quadrati (parte del quarto piano e il sottotetto), assieme ad una generale riqualificazione della restante porzione di immobile, pari a 1.551 mq (4 piani e mezzo), che resterà a destinazione alberghiera con passaggio alla classificazione 4 stelle super, anziché 3 stelle”.

“La nuova struttura alberghiera, – si legge ancora, – disporrà di 26 camere, 52 posti letto effettivi e 23 posti letto aggiuntivi. L’impegno aggiuntivo, previsto dalla convenzione tra il Comune a la proprietà, è di mantenere il vincolo di destinazione d’uso ad albergo per una durata minima 20 anni”.

Dopo il via libera della Provincia ora si attende la celere ripresa dei lavori che, nelle più rosee aspettative, potrebbe arrivare già ai primi di ottobre 2019.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.