IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Record alla “Sagra delle melanzane” di Gorra: superato il 98% di raccolta differenziata

Per il settimo anno l'associazione ha fatto la "scelta etica di utilizzare nelle sue manifestazioni esclusivamente materiale compostabile"

Finale Ligure. Ha superato il 98 per cento la quota di differenziata realizzata durante la “Sagra delle melanzane ripiene” organizzata dalla Pro Loco di Gorra ed Olle.

Per il settimo anno l’associazione ha fatto la “scelta etica di utilizzare nelle sue manifestazioni esclusivamente materiale compostabile e di chiedere alla regione Liguria il marchio di eco festa per la sua famosa ‘Sagra delle melanzane ripiene’ che puntualmente si svolge dal 17 al 19 agosto (quest’anno, anche per aiutare il giovane Marco Centino di Tovo San Giacomo costretto su di una sedia a rotelle a causa di un incidente stradale, la manifestazione si è protratta sino al 20 agosto). Dal 2013 il direttivo della Pro Loco finalese ha profuso energie ed investimenti per migliorare la raccolta differenziata , preparando il personale addetto alla sagra, migliorando il punto di raccolta , potenziando le postazioni di controllo della differenziata raccolta ed investitendo molto sull’acquisto di materiale compostabile, di contenitori e bidoni idonei. Si è organizzato un gruppo di persone che, sapientemente diretti dal nostro vice presidente Emilio Cocchi, hanno raccolto e separato i rifiuti secondo le diverse tipologie di prodotti”.

“Importante è stato inoltre il supporto del comune di Finale Ligure, di Finale Ambiente e del produttore di materiale compostabile Eco Tecnologie, che da subito hanno dato il supporto necessario alla Pro Loco di Gorra e Olle, permettendo di raggiungere risultati che parevano insperati”.

Queste le percentuali della raccolta differenziata negli anni precedenti comunicate da Finale Ambiente che ritira i rifiuti alla sagra e verificati dall’ingegner Casaccia, responsabile del settore ambente del Comune: nel 2013 il 54 per cento; nel 2014 l’86 per cento; nel 2015 l’88 per cento; nel 2016 l’89,23 per cento; nel 2017 il 90,06 per cento; nel 2018 il 93,80 per cento.

“E’ stata una progressione impressionante che si riteneva giunta ad un punto difficilmente superabile, ma ancora una volta gli uomini e le donne della nostra Pro Loco ci hanno letteralmente strabiliato raggiungendo con la sagra di quest’anno il clamoroso risultato del 98,33 per cento di raccolta differenziata . Solo l’1,67 per cento dei rifiuti prodotti è stato avviato alla discarica. Tutto quanto i nostri ospiti trovavano sui loro tavoli (tovaglioli, poste , piatti , bicchieri e persino i sacchi di raccolta dei rifiuti) era ricavato da prodotti completamente compostabili. E’ questo un risultato che sta a dimostrare che se si crede e si investe nella raccolta differenziata , questa può dare risultati importantissimi per il futuro dei nostri figli e del nostro pianeta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.