IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Promozione: la Veloce ha la meglio sull’ambizioso Taggia per 1 a 0 risultati

Una prestazione super del portiere granata Binello impedisce al Taggia qualsiasi velleità. Bene anche la Juniores

Savona. Partita al cardiopalma tra la Veloce di mister Gerundo e il Taggia di mister Siciliano. I taggiaschi si presentano con la sicurezza di essere a punteggio pieno e, probabilmente, la presunzione di portare a casa una vittoria corsara.

Ma così non è stato. I velociani hanno rintuzzato per tutto il primo tempo gli attacchi degli ospiti che puntavano anche sul fattore della fisicità per affondare nella difesa granata. Ma la squadra ha tenuto bene e un super Binello ha negato l’impossibile agli uomini di Siciliano.

Unica vera occasione del primo tempo per i padroni di casa è capitata tra i piedi di Barranca che in scivolata, nell’area avversaria ha calciato sfiorando il palo.

La ripresa ha visto i ragazzi di Gerundo più convinti e gli assalti alla porta di Pronesti non sono mancati.

Al 6° del secondo tempo, Binello ribadisce che da lì non si passa parando un missile all’attaccante ospite che calcia a botta sicura un pallone destinato in rete.

Al 18° Fanelli calcia e il portiere ospite devia in angolo. Battuta del corner e Giguet di testa gonfia la rete del Taggia. 1 a 0 per la Veloce.

Al 25° il direttore di gara, signor Matteo Laganaro della sezione di Genova, assegna un penalty dubbio al Taggia. Binello si supera e lo para respingendo.

Nonostante i 9 minuti di recupero, il Taggia non aggancia il pareggio e i velociani conquistano i primi meritati tre punti casalinghi.

Tre ammoniti e tre espulsi per la Veloce, tra cui mister Gerundo. Quattro ammoniti per il Taggia. La prestazione del direttore di gara è stata molto al di sotto della sufficienza, poco supportato anche dai suoi assistenti.

Ieri, sabato, ottimo inizio per i ragazzi della Juniores della Veloce, nella prima giornata del campionato. Con un rotondo poker di reti è corsara sul campo del Legino.

Bella partita a tratti dominata dagli ospiti, che hanno imposto il loro gioco contro un Legino che puntava più che altro sull’individualità. Nel complesso si sono visti continui capovolgimenti di fronte che hanno reso i novanta minuti interessanti per gli spettatori sugli spalti.

Sicuramente soddisfatti i mister Musso-Ceraolo della prestazione dei granata che poteva diventare una “manita” se fosse entrato in rete anche il penalty che il direttore di gara aveva decretato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.