IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Noleggio a lungo termine Fiat: tutte le informazioni

Più informazioni su

Ti sei guardato intorno e hai deciso che la tua prossima auto sarà una Fiat. Tra 500, 500X e Panda il gruppo di Torino ha davvero tanto da offrire e riesce oggi a coprire segmenti che, almeno fino a qualche tempo fa, erano terreno di conquista per le tedesche.

Quello che vogliamo valutare nel corso della nostra guida di oggi è se l’acquisto diretto sia o meno la migliore delle soluzioni che abbiamo a disposizione. Si può optare per altre soluzioni e scegliere il noleggio a lungo termine più economico può farci risparmiare non solo denaro, ma anche diversi grattacapi.

Abbiamo messo insieme per te in 4 punti una guida alla scelta della soluzione migliore per la tua prossima Fiat.

1. L’acquisto oggi è l’opzione meno conveniente, a partire dal costo

L’acquisto oggi non è assolutamente la migliore delle opzioni che abbiamo a disposizione. L’acquisto può infatti seguire due binari:

  • Pagamento in contanti: in questo caso dovremmo sborsare cifre molto elevate, con un impatto importantissimo sul budget familiare e su quanto potremo spendere, come famiglia, in futuro;
  • Pagamento a rate: è l’opzione preferita, soprattutto dalle concessionarie, che oggi sono collegate direttamente a gruppi bancari (spesso di proprietà delle case automobilistiche stesse) e che traggono enormi vantaggi da questo tipo di soluzioni. Qui il pagamento è sicuramente più comodo, ma anche più caro. Gli interessi vanno sempre e comunque considerati.

2. Gestire un’auto può essere complicato, con il NLT invece non ti occupi più di nulla

Gestire un’auto oggi può diventare molto complicato. Bollo, assicurazione, coperture ulteriori, manutenzione ordinaria e straordinaria. La quantità di tempo e di risorse che dobbiamo dedicare alla nostra auto è sicuramente importante.

Acquistare un’auto vuol dire far fronte, da soli, di tutto questo. Con il NLT invece, tutto questo diventa preoccupazione di chi ti offre il noleggio.

L’unica tua preoccupazione sarà quella di versare la rata/pagamento mensile e di tutto il resto si prenderà cura l’azienda che ti offre il noleggio.

3. Un’auto sempre nuova, perché non sei costretto a riscattarla

Altro vantaggio enorme è quello di poter sostituire la tua prossima Fiat anche soltanto dopo due anni. Al termine del contratto, nulla ti vieta di non riscattare l’auto e di stipulare un nuovo contratto, magari per una nuova Fiat, tra 24 o 36 mesi.

Per trovare le migliori offerte presenti sul mercato consigliamo di visitare la sezione dedicata del sito ufficiale di Fiat o, in alernativa, quella di una società storica nel settore del noleggio a lungo termine come Finrent, attiva da oltre 15 anni e leader di mercato.

Con questo tipo di soluzioni possiamo dunque avere sempre a disposizione un’auto sempre nuova, senza preoccuparci neanche dell’eventuale vendita della nostra vecchia vettura.

4. Quanti chilometri vuoi, per ogni tipo di esigenza

Le vecchie formule NLT offrivano in genere pacchetti con un numero molto limitato di chilometri, cosa che non poteva soddisfare le esigenze di chi percorre invece molta strada, magari per lavoro o anche soltanto per piacere.

Oggi tutte le migliori soluzioni in noleggio a lungo termine ti permettono di scegliere la quantità di chilometri di cui hai bisogno, senza doverti più preoccupare di sforare e dunque di pagare per chilometro tutta l’eccedenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.