IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, al via all’istituto Falcone il nuovo indirizzo di studi “Sistema Moda”

La soddisfazione del vice sindaco Luca Lettieri e del consigliere provinciale Eraldo Ciangherotti

Loano. Si è tenuta questa mattina nell’aula magna della scuola (alla presenza delle autorità, dei docenti, degli alunni e delle famiglie) la presentazione del nuovo indirizzo di studi “Sistema Moda” dell’istituto Falcone di Loano. Erano presenti il vice sindaco di Loano con delega alla scuola Luca Lettieri ed il consigliere provinciale delegato Eraldo Ciangherotti.

“Il sogno del nuovo indirizzo di studi ‘Sistema Moda’ dell’istituto Falcone finalmente è diventato realtà – commenta Ciangherotti – Sono sempre più soddisfatto del mio lavoro di politico, perché la Provincia di Savona, di cui sono consigliere delegato all’istruzione oramai da 4 anni, ha attivato con la Regione Liguria anche questo indirizzo scolastico, il primo nella nostra intera riviera ligure. Il mio grazie va prima di tutto al governatore Giovanni Toti, all’assessore regionale all’istruzione Ilaria Cavo e al consigliere regionale Angelo Vaccarezza per aver sempre soddisfatto, in questi 5 anni, tutte le mie richieste di attivazione di nuovi percorsi formativi per le nostre scuole secondarie superiori della provincia di Savona”.

“All’istituto Giovanni Falcone di Loano 29 alunni ‘primini’, di cui 27 ragazze e 2 ragazzi, questa mattina hanno tagliato il nastro virtuale di questo nuovo corso di studi della scuola secondaria superiore, di durata quinquennale, che porta al conseguimento di un diploma equipollente di istruzione superiore per accedere anche a tutte le facoltà universitaria. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza la lungimiranza del dirigente scolastico Ivana Mandraccia che assieme al vicesindaco di Loano Luca Lettieri ha lavorato per avviare tutta la procedura burocratica. Agli alunni, alle famiglie e a tutti gli insegnanti ho promesso che da oggi lavorerò con il vicepresidente della Provincia Franco Bonasera per reperire i fondi necessari a ristrutturare il terzo piano dell’istituto Falcone, in modo da creare maggiori spazi didattici per gli alunni”.

Lettieri aggiunge: “Il ‘Sistema Moda’ è stato attivato per la prima volta in Liguria proprio all’istituto Falcone di Loano. È un’emozione essere all’inaugurazione di questo nuovo corso che da la possibilità agli studenti di confrontarsi con la creatività del settore tessile, abbigliamento, calzatura, accessori e moda, senza trascurare le competenze di strategie aziendali e di marketing, nonché l’utilizzo delle tecnologie. Questo corso di studi è il risultato della sinergia e la buona collaborazione tra l’istituzione scolastica e gli enti territoriali. Comune di Loano, provincia di Savona e regione Liguria”.

Ricorda la dirigente scolastica Ivana Mandraccia: “Dopo la delibera della Regione Liguria, che il 17 dicembre 2018 ne ha approvato l’attivazione, l’istituto loanese ha registrato un crescente interesse del territorio verso il nuovo corso di studi e dal corrente anno scolastico ha avviato la prima classe di ‘Sistema Moda’. L’indirizzo tecnico, una novità per la Liguria, è in realtà ricompreso nella riforma della secondaria di secondo grado del 2010 ed è già operante in diverse regioni italiane, in particolare Piemonte, Lombardia, Toscana, Veneto, Marche, Lazio, Campania”.

“Il ‘Sistema Moda’ è un indirizzo di studi quinquennale dell’ordine Tecnico che porta al conseguimento di un diploma equipollente a quello di altri indirizzi come, ad esempio, amministrazione, finanza e marketing (ex ragioneria), turismo, costruzioni, ambiente e territorio (ex geometri) e dunque consente l’accesso a tutte le facoltà universitarie e, a maggior ragione, a tutti i corsi di formazione postdiploma. Il percorso è suddiviso in un biennio con una prevalenza di materie di base, che contribuiscono a costruire una solida formazione culturale, e un triennio dove vengono introdotte per un monte ore ragguardevole le discipline specialistiche, quali economia e marketing, chimica applicata, tecnologie dei materiali e dei processi produttivi e organizzativi, ideazione, progettazione e industrializzazione dei prodotti della moda con una notevole quota oraria di attività di laboratorio. Insomma un indirizzo che dà spazio alla creatività e alla contemporaneità partendo da una robusta preparazione nelle discipline basilari.”

Aggiunge il dirigente scolastico: “Siamo orgogliosi di poter offrire al territorio un indirizzo di studi che rappresenta una novità assoluta per la Liguria e ai nostri giovani l’opportunità di costruirsi un futuro professionale nel settore che più di tutti contraddistingue il Made in Italy. Abbiamo a disposizione studi molto qualificati che segnalano nell’industria della moda una richiesta di profili professionali attualmente poco presenti sul mercato del lavoro. E’stata proprio Confindustria a lanciare recentemente un allarme, ripreso da Il Sole 24 ore, sulla carenza di disegnatori, prototipisti, modellisti attribuendone la ragione ad una scarsa attenzione del nostro sistema formativo per queste nuove opportunità. E infatti, proprio con l’obiettivo di invertire questa tendenza, è stato firmato un Protocollo di intesa tra il Ministero dell’istruzione, Confindustria Moda e altre associazioni per istituire la prima rete nazionale Tam (Tessile, Abbigliamento, Moda) che collegherà scuole e imprese del settore.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.