IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La ceramica di Albisola protagonista a Nove, in Veneto

In una grande rassegna a livello internazionale l’opera di artisti e artigiani albisolesi ha avuto necessità di due stand espositivi per dare spazio a tutte le adesioni

Albisola. Spedizione in grande stile dell’Associazione ceramisti di Albisola a Nove, in provincia di Vicenza, per l’edizione numero 22 della Festa della ceramica. Dopo il successo collettivo e individuale (Marcello Mannuzza, si laureò campione mondiale dei tornianti) ottenuto lo scorso anno ad Argillà a Faenza, fino a domenica 8 settembre numerosi ceramisti, che hanno portato in mostra anche le opere di altri artisti e artigiani albisolesi, si mettono in vetrina nella cittadina veneta vicina a Bassano del Grappa partecipando a “Portoni aperti”, manifestazione di caratura mondiale con il patrocinio dell’Aicc, l’associazione che riunisce, a livello nazionale, tutte le città della ceramica.

Due gli stand prenotati dagli albisolesi, in cui protagonista è la migliore produzione ceramica nostrana, fra tradizione e innovazione. E’ l’occasione per riaccendere ancora una volta, fuori Regione, i fari sull’Associazione ceramisti, che, negli ultimi anni, è fortemente cresciuta sia nel numero di soci, sia nell’organizzazione di appuntamenti di qualità e nella partecipazione a eventi anche lontano dalla Liguria.

Nel corso delle giornate di Nove, da segnalare, a palazzo Baccin, la mostra dal titolo “Articolari” realizzata da Gabriele “mrCorto” Resmini e Luca “Pi” Pellegrino di Officina900. E’ il tentativo di far dialogare la scultura con il design, presentando cinque lavori scultorei che una volta scomposti diventano trentadue pezzi di design. Le opere sono posizionate su cinque isole di vetro frantumato.

Sono esposte anche quattro lastre mediche, sulle quali appaiono sovrapposte le articolazioni umane con le linee del progetto, spiegando, senza l’utilizzo di parole, il concept: multiplo, snodo e incastro.

In una scenografica post-moderna, le opere prive di decorazioni e colore portano lo spettatore direttamente all’interno del progetto. Da due anni Officina900 lavora sul territorio intorno ad Albisola nell’intento di supportare e ampliare le attività artistiche e artistico-ludiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.