IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il premio “Inquieto dell’Anno” alla giornalista e scrittrice Natalia Aspesi

Presentato l'evento in programma dal 20 al 22 settembre

Finale Ligure. Torna a settembre la manifestazione annuale promossa dal Circolo degli Inquieti di Savona, quest’anno dedicata al tema del Mare Inquieto.

Mare Inquieto si svolgerà venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 settembre e vede il sostegno del Comune di Finale Ligure che a partire dall’anno scorso è tornato ad ospitare, dopo alcuni anni di assenza, i progetti promossi dal Circolo degli Inquieti.

Un programma ricco di suggestioni e spunti di riflessione quello che il Circolo degli Inquieti di Savona porta a Finale Ligure, presso il complesso di Santa Caterina: i chiostri ospiteranno la mostra “Pinne in pillole” (visitabile per tutti i tre giorni) e l’Auditorium sarà il luogo in cui la manifestazione, improntata al concetto di “Mare Inquieto”, vedrà il susseguirsi di appuntamenti che indagano attraverso lenti differenti il tema principale: la stessa definizione di “Mare Inquieto” trova nelle attività previste declinazioni che spaziano dall’ambito scientifico a quello artistico, filosofico, psicologico.

Sabato 21 settembre, alle 20:45, sempre all’interno dell’Auditorium, si terrà la manifestazione clou, ovvero l’assegnazione del Premio Inquieto dell’Anno. Si tratta di un’attestazione pubblica al personaggio che, indipendentemente dai suoi campi di interesse o di attività, si sia contraddistinto per il suo essere inquieto. Un riconoscimento alla persona, al suo essere. Quest’anno il premio di Inquieto dell’anno va a Natalia Aspesi. Giornalista e scrittrice ha iniziato collaborando con il quotidiano La notte; in seguito ha scritto per Il Giorno. Ha poi raggiunto notevole popolarità come critico cinematografico per La Repubblica e, a partire dagli anni Novanta, affiancando alla critica cinematografica militante la rubrica ‘Questioni di cuore’ su Il Venerdì di Repubblica. Penna arguta del giornalismo, Natalia Aspesi è anche una nota scrittrice fortemente impegnata su tematiche femminili e sociali. La serata sarà condotta da un’altra nota giornalista e scrittrice, Cristiana di San Marzano, che dialogherà con Natalia Aspesi.

natalia aspesi

Un programma ricco di suggestioni e spunti di riflessione quello che il Circolo degli Inquieti di Savona porta a Finale Ligure, presso il Complesso di Santa Caterina: i Chiostri ospiteranno la mostra Pinne in pillole (visitabile per tutti i tre giorni) e l’Auditorium sarà il luogo in cui la manifestazione, improntata al concetto di Mare Inquieto, vedrà il susseguirsi di appuntamenti che indagano attraverso lenti differenti il tema principale: la stessa definizione di Mare Inquieto trova nelle attività previste declinazioni che spaziano dall’ambito scientifico a quello artistico, filosofico, psicologico.

Il Circolo, da sempre attento alla relazione con il territorio, nell’edizione 2019 riconferma rapporti e si apre a nuove collaborazioni. Anche in quest’edizione infatti si rinserra il legame tra il Circolo e gli istituti scolastici della città attraverso l’incontro degli studenti con la Fondazione CIMA–Centro Internazionale di Monitoraggio Ambientale per un seminario a loro dedicato, venerdì mattina.

Si rinnova anche il rapporto con il Bistrot Sociale NonUnoMeno, con sede nei Chiostri, che cura la realizzazione del rinfresco realizzato con i prodotti offerti da COOP Liguria, venerdì nel tardo pomeriggio.

Il sindaco Frascherelli ha affermato come l’amministrazione finalese abbia confermato con entusiasmo  l’appoggio alla manifestazione, ritornata a Finale già l’anno scorso, visti i risultati dell’edizione passata e il grande successo legato all’assegnazione del premio Inquietus Celebration, lo scorso maggio, alla Banda Osiris, che ha visto l’Auditorium di Santa Caterina affollatissimo e plaudente. Il sindaco ha inoltre sottolineato come una manifestazione dedicata al mare e ai suoi vari aspetti sia significativa per Finale, per una visione più ampia del territorio, non limitandosi al semplice, se pur fondamentale, elemento della fruizione balneare.

L’assessore alla Cultura e Turismo Casanova ha poi illustrato come il Comune si sia, per il secondo anno, impegnato per ciò che riguarda l’aspetto logistico e organizzativo, mettendo a disposizione oltre che risorse anche strutture e spazi, partendo dall’assunto che una manifestazione come quella del Circolo degli Inquieti non possa che avere una ricaduta positiva su Finale grazie all’altro profilo delle attività proposte.

Il presidente del Circolo degli Inquieti Paolo De Santis ha preso la parola ringraziando calorosamente l’Amministrazione per l’accoglienza ricevuta, sottolineando come la riconferma delle attività del Circolo a Finale Ligure sia il segnale di una condivisione di inquietudine positiva. “Il tema portante della manifestazione -ha  spiegato De Santis -, verrà declinato venerdì 20 settembre, attraverso attività cha spazieranno dall’aspetto scientifico con una mostra e una conferenza pubblica a cura del CIMA – Centro Internazionale di Monitoraggio Ambientale, a una serata dedicata alla nostalgia e all’inquietudine che il mare evoca attraverso un incontro a cui parteciperanno il filosofo Valerio Meattini, lo storico dell’arte Stefano Zuffi e i due videomaker liguri Riccardo e Marco Di Gerlando. Il mare sarà inoltre ancora protagonista domenica pomeriggio, con la messa in scena di uno dei capolavori della letteratura mondiale, “Il vecchio e il mare” di Hemingway, nell’interpretazione di Roberto Alinghieri e dell’Ensemble Hemingway”.

(QUI il programma dettagliato dell’evento). Tutti gli incontri sono a ingresso libero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.