IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I carabinieri passano al setaccio strutture abbandonate e giardini di Albenga e Ceriale foto

Blitz nell’area T1 e nelle ex scuole Muragne di Ceriale

Albenga. Negli ultimi giorni i carabinieri della nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Albenga, con il supporto di tre unità cinofile antidroga del nucleo di Villanova d’Albenga e di personale delle stazioni di Albenga e Ceriale, hanno controllato i giardini di piazza del Popolo, piazza Berlinguer, i giardini di via Vespucci, quelli di viale 8 Marzo, di via Brescia e di piazza Paolo VI. Gli accertamenti sono stati effettuati nell’ambito della pianificazione dei servizi di controllo delle aree degradate e degli stabili abbandonati, nonché di diversi giardini pubblici.

Strutture abbandonate e giardini di Albenga e Ceriale passati al setaccio

Nel corso dei controlli i militati hanno catturato un marocchino 27enne, pregiudicato, che era ricercato dal 13 settembre scorso, poiché colpito da un ordine di cattura da parte della magistratura savonese per una rapina commessa a Finale Ligure nel 2017 ai danni di un venditore ambulante del Bangladesh che era stato picchiato e derubato. Sulla vicenda avevano indagato di carabinieri della stazione di Finale Ligure che al termine delle indagini avevano richiesto l’ordine di cattura nei suoi confronti. Il nordafricano deve scontare due anni di reclusione: perciò, dopo le formalità di rito, è stato condotto nel carcere di Imperia.

Sono poi state controllate 75 persone. Quelle sospette sono state identificate, sottoposte a controlli di polizia e passate sotto il fiuto dei cani antidroga. Tutte le aree sono inoltre state bonificate, soprattutto quelle che costituiscono l’abituale nascondiglio dello stupefacente.

L’obiettivo di questi sistematici servizi di prevenzione è quello di garantire una serena fruizione di parchi e giardini pubblici da parte di tutti i cittadini, disincentivando la presenza di persone abitualmente dedite allo spaccio ed al consumo di droga.

Strutture abbandonate e giardini di Albenga e Ceriale passati al setaccio

Nell’ambito degli ulteriori servizi di monitoraggio delle aree abbandonate, stamattina è stato effettuato un ennesimo blitz nel cantiere noto come “Area T1” e nelle ex scuole “Muragne” di Ceriale. Per questa attività i militari si sono avvalsi anche del supporto aereo fornito da “Fiamma”, l’elicottero A109 Nexus in forza al 15° Nucleo Elicotteri dell’Arma dei Carabinieri di Villanova d’Albenga.

I carabinieri della locale stazione, guidati dal Maresciallo Giovanni Licciardello, supportati dagli equipaggi della sezione radiomobile di Albenga, all’alba hanno passato al setaccio i due stabili, controllandoli palmo a palmo. All’interno sono stati sopresi 4 cittadini stranieri (tutti noti alle forze dell’ordine per la commissione di vari reati) che dormivano su giacigli di fortuna ed in mezzo alla sporcizia.

I fermati sono stati accompagnati in caserma per le attività di fotosegnalamento e successivamente portati in Questura per l’avvio dei procedimenti di espulsione (per i due marocchini). Al termine degli accertamenti, sono stati denunciati tutti per occupazione e invasione di terreni ed edifici. Due di questi anche per non aver ottemperato a precedenti ordini di espulsione dal territorio nazionale.

Le aree abbandonate e degli stabili in disuso continuano ad essere costantemente monitorati dai carabinieri della compagnia di Albenga proprio per evitare che si crino accampamenti di troppe persone difficili poi da sgomberare.

Nella città delle Torri è in atto un’intensificazione dei controlli delle aree segnalate recentemente dai cittadini quali abituali luoghi di ritrovo di soggetti sospetti. Sono anche in corso alcune proposte di chiusura per esercizi pubblici abitualmente ritrovo di persone pregiudicate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.