Hockey indoor: il Genova 1980 si aggiudica il 33° Memorial Giuseppe Porta - IVG.it
Trofeo libertas

Hockey indoor: il Genova 1980 si aggiudica il 33° Memorial Giuseppe Porta fotogallery

Seconda posizione per il Liguria. La manifestazione era riservata alla categoria Under 16

Savona. Sabato 21 settembre presso il palazzetto comunale di Zinola, il Genova 1980 ha vinto la trentatreesima edizione del Memorial Giuseppe Porta, Trofeo Libertas Veterani dello Sport “Rinaldo Roggero” Savona di hockey indoor, riservato alla categoria Under 16.

I biancorossi genovesi hanno chiuso a punteggio pieno, mettendosi alle spalle, nell’ordine, il Liguria allenato da Carlo Colla e Fabrizio Conti, il Cus Genova guidato Francesco Ferrero, il Bad Lake Genova e il Savona con in panchina Massimo Pavani.

Il Liguria ha piegato il Savona 4-2 (reti dei biancoblù di Addis, Frangu e doppietta di El Karim, Valerio Vaglini e Buzali per i “cugini”), ha battuto il Bad Lake Genova (4-2) con poker di Frangu e personali di Addis e El Karim, mentre nell’ultimo incontro è stato sconfitto (6-3) dal Genova 1980. Per il team di Colla e Conti reti di Frangu e doppietta di El Karim.

Il Savona, dopo la sconfitta con il Liguria, ha perso 7-3 con il Genova 1980 (doppietta di Valerio Vaglini e rete di Buzali per i biancoverdi), mentre nell’ultimo incontro è stato battuto per 5-3 dal Bad Lake (di Valerio Vaglini e Scaiola le reti savonesi).

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato il delegato del Coni Point di Savona Roberto Pizzorno, il presidente degli Azzurri ed Olimpionici Roberto Ghersi, il rappresentante della sezione provinciale dei Veterani dello Sport di Savona Daniele Ruocco. Per la Libertas ha presenziato Felicino Vaniglia, mentre Simone Falco ha rappresentato il Panathlon Club Carlo Zanelli.

Giuseppe Porta fa parte di quei pionieri dell’hockey a Savona che, insieme ad Eliseo Colla ed Enrico Dondi, fondarono le attuali società savonesi, Savona HC e HC Liguria. Oltre che arbitro internazionale della federazione, fu anche allenatore e presidente dello stesso Liguria, in momenti molto difficili per il sodalizio biancoblù.

Carlo Colla così lo ricorda: “Da lui ho imparato moltissimo, era sempre pronto ad aiutarci con i suoi consigli e con il suo modo di fare sereno ma sicuro. Un vero ‘uomo di sport’ che Savona sportiva ha purtroppo poco gratificato per quanto lui ha dato e fatto ed è con grande stima ed affetto che oggi lo abbiamo onorato”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.