IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Europei calcio non vedenti: un gran gol di Sebastiano Gravina trascina gli azzurri al successo sulla Romania foto

La rete realizzata dal giocatore pietrese riceve il plauso di Pancalli, presidente del Cip

Pietra Ligure. Hanno preso il via lunedì i campionati europei di calcio a 5 per non vedenti. Organizzati dalla Fispic, la Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi, si svolgono a Roma e termineranno martedì 24 settembre.

L’evento si svolge a Roma, presso il Centro di Preparazione Paralimpica in via delle Tre Fontane all’Eur, e vede la partecipazione di dieci nazioni: Italia, Russia, Turchia, Spagna, Inghilterra, Francia, Germania, Belgio, Romania e Grecia. Le prime due classificate conquisteranno l’accesso alle Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Tra le squadre in corsa per il successo finale c’è l’Italia, guidata dal Ct Rossano Mastrodomenico. Lunedì, al debutto, gli azzurri hanno pareggiato 1-1 con la Turchia.

Ieri, mercoledì 18 settembre, l’Italia ha centrato la prima vittoria: 3-1 ai danni della Romania. Tra i grandi protagonisti del match c’è Sebastiano Gravina. Il pietrese, classe 1990, ha strappato applausi agli spettatori segnando un gran gol. Dopo un coast to coast a gran velocità si è presentato a tu per tu col portiere avversario e con un preciso destro ha infilato la palla nell’angolino opposto. La rete ha portato gli azzurri sul 2 a 0, dopo il gol di Massimo D’Attolico; poi è giunto il tris ad opera di Francesco Cavallotto su calcio di rigore.

La pregevole segnatura del numero 6 non ha lasciato indifferente Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico, che sul suo profilo ha twittato il video del gol realizzato da Sebastiano, commentando così: “Un gesto straordinario di un calciatore non vedente contro un portiere vedente. Spettacolo puro! Forza ragazzi!“.

Oggi gli azzurri sono stati battuti per 3 a 0 dalla Spagna. L’Italia tornerà in campo sabato 21 settembre alle ore 15 per affrontare il Belgio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.