IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppa Italia: il Bragno vince a Ceriale ed elimina i biancoblù e il Legino

Nell'ultimo quarto d'ora le reti dei neo entrati Rapetto e Calvanico permettono ai biancoverdi di ottenere il passaggio del turno

Ceriale. Ceriale e Bragno si affrontano per un posto nei quarti di finale della Coppa Italia di Promozione. Ai padroni di casa vanno bene due risultati su tre; i biancoverdi, per riuscire a superare il turno, sono costretti a vincere. In caso di successo del Bragno le due squadre si ritroverebbero appaiate a quota 6 punti insieme al Legino e sarebbe decisiva la differenza reti nella classifica avulsa.

La cronaca. Così come mercoledì scorso, il Ceriale mette l’ingresso ad offerta libera: l’incasso verrà donato a Marco Buonocore che necessita di una protesi dopo aver avuto un grave incidente.

Andrea Biolzi presenta i biancoblù con Ebe, Naoui, Bertolaso, Licata, Fantoni (cap.), Rossi, Michero, Badoino, Daddi, Dominici, Ancona.

Riserve Scola, Prudente, Balbis, Gloria, Setti, Gaino, Caredda, Bonifazio, Messina.

Massimo Robiglio schiera Giribaldi, Ndaye, Venturino, Reverdito, Croce, Pietrosanti, Fenoglio, Vejseli, Torra (cap.), Paroldo, Zunino.

In panchina Maia, Scerra, Rapetto, Calvanico, Borkovic, Negri, Camera.

Ospiti senza portiere di riserva, relegato in tribuna dall’aver dimenticato a casa il tesserino.

Arbitra Davide Biase della sezione di Genova, assistito da Samuele Jacopo Cevasco (Novi Ligure) e Luca Nigro (Genova).

Campo reso pesante e scivoloso dalla pioggia, che ora ha smesso di cadere.

Locali in campo con Ebe tra i pali; in retroguardia da destra Naoui, Rossi, Fantoni; Licata davanti alla difesa e Badoino e Michero a centrocampo; Ancona e Bertolaso esterni; Daddi e Dominici in attacco.

Valbormidesi con Giribaldi in porta; difesa da destra con Fenoglio, Ndaye, Croce, Reverdito; a centrocampo da destra Vejseli, Pietrosanti, Paroldo, Venturino; Zunino e Torra davanti.

Dopo 1 minuto il Ceriale guadagna un corner, ma l’azione sfuma.

Al 7° incomprensione difensiva tra i locali, Zunino va al tiro in piena area e Ebe respinge col piede.

Secondo angolo per il Ceriale, nulla di fatto. Al 9° è Torra con un cross dalla sinistra a guadagnare un corner, la palla messa in mezzo è lunga per tutti.

Biolzi invita a gran voce Fantoni a giocare palla a terra. La partita è vivace con rapidi capovolgimenti di fronte.

Al 14° lancio per Dominici che salta Giribaldi ma si trova troppo defilato per concludere e cerca Daddi in area, Ndaye di testa lo anticipa. Poco dopo cross di Bertolaso, Giribaldi esce in presa alta.

Al 18° ancora cross da sinistra di Bertolaso, testa di Dominici: alto.

Al 22° punizione messa in mezzo da Vejseli, testa di Torra: facile la presa di Ebe.

Al 23° Fantoni serve un cross teso, al limite dell’area Badoino impatta, Giribaldi para a terra.

Al 28° palla in verticale da Pietrosanti a Zunino, sponda per Torra: missile che sfiora il palo alla destra di Ebe.

Mezzo minuto dopo Zunino in area ha spazio per la conclusione: tiro a mezza altezza che Ebe blocca in due tempi.

Il Bragno necessita di vincere per passare il turno e fa vedere qualcosa in più; i biancoblù difendono con qualche affanno ma non sono rinunciatari, anzi.

Proprio da un’offensiva mancata dal Ceriale scatta un contropiede: Fenoglio entra in area e viene fermato da Naoui in scivolata. Angolo di Vejseli, Ebe respinge coi pugni.

Al 39° intervento da dietro di Bertolaso su Torra: ammonito. La punizione calciata in area da Paroldo è allontanata da Dominici.

Al 41° palla di Licata per Daddi sottoporta, Giribaldi esce bene e non lo fa calciare. Poi, tiro da fuori di Badoino: sul fondo.

Cartellino giallo per Torra.

Si va al riposo, dopo 1 minuto di recupero, sul risultato di 0 a 0.

Secondo tempo. Nel 1° minuto lancio lungo do Naoui, Daddi scappa alla difesa ma è fermato in fuorigioco.

Al 3° palla da Pietrosanti sulla sinistra per Torra che dal fondo fa partire un cross teso sul quale Vejseli non trova la deviazione verso la porta.

Al 7° duro intervento di Venturino su Ancona: ammonito. Sul calcio da fermo il sinistro di Fantoni è bloccato da Giribaldi.

Sul cambio di fronte è proprio Fantoni, in piena area, ad intercettare un pericoloso cross dalla destra di Vejseli.

Al 12° diagonale di Torra: il suo sinistro si spegne sul fondo.

Al 13° sgroppata di Venturino sulla sinistra, Naoui lo chiude in angolo. Lo calcia Vejseli per Torra, tocco verso la porta, Licata è sulla traiettoria e spazza via.

Al 14° il primo cambio: Caredda per Michero.

Al 15° Naoui regala palla a Paroldo, lancio per Torra, Ebe è bravo ad uscire dall’area per anticiparlo.

Al 16° Vejseli recupera una respinta corta, stoccata dal vertice dell’area: alta di poco.

Al 17° Ancona è lesto a cercare di sorprendere Giribaldi fuori dai pali con un tiro da lontano, il portiere ci arriva e manda in corner.

Al 18° ammonito Caredda per simulazione in area.

Punizione da posizione centrale per il Ceriale al 21°: sicura la presa di Giribaldi sul tentativo di Fantoni.

Al 21° entrano Maia per Paroldo e Bonifazio per Licata.

Al 25° sulla destra Ancona serve Bonifazio, cross rasoterra che Vejseli allontana.

Al 25° Setti sostituisce Ancona.

Al 27° inserimento per le vie centrali di Fenoglio che dal limite conclude: alto.

Quarto cambio nel Ceriale, al 28°: Caredda si è già fatto male e lascia il posto a Balbis. Nel Bragno, al 30°, Rapetto per Zunino.

In questa fase Ceriale più costruttivo, ma il risultato non si sblocca.

Al 31° viene ammonito Rossi. Al 33° entra Negri al posto di Venturino.

Al 33° Bragno in vantaggio: cross dalla destra di Maia, in area colpo di testa di Rapetto e palla sotto la traversa. 0 a 1.

Al 34° entra Messina al posto di Bertolaso.

Al 36° buona palla in area per Dominici che a tu per tu con Giribaldi gli spara in pancia.

Al 37° punizione dalla sinistra di Fantoni, in area testa di Maia che colpisce il palo alla destra del portiere, sfiorando l’autorete.

Al 38° Vejseli atterra Setti: ammonito.

Al 40° Vejseli lascia il posto a Calvanico.

L’attuale risultato permetterebbe al Legino di passare il turno.

Al 42° missile di Torra dalla distanza, a lato.

Al 43° entra Scerra per Reverdito.

Croce stende Dominici sulla destra: ammonito. Sulla punizione c’è fallo in attacco.

Al 45° ammonito Giribaldi che tarda troppo il rinvio.

I biancoblù provano a rimediare ma il forcing finale non porta alla rete.

Al 46° ammonito Maia che ferma una ripartenza.

Nel quarto minuto di recupero Negri serve sulla sinistra Fenoglio, da questi a Calvanico che da posizione centrale ha spazio per il tiro e fa secco Ebe. È il gol che vale la qualificazione.

Il triplice fischio arriva dopo 5 minuti di recupero. Il Bragno vince 2 a 0, infliggendo al Ceriale una prima sconfitta stagionale che costa l’eliminazione dalla Coppa Italia.

I valbormidesi di mister Robiglio riescono così ad approdare ai quarti di finale, traguardo che appariva molto difficile dopo la sconfitta casalinga all’esordio con il Legino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.