IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coldiretti, a Millesimo la giornata dei pensionati: “Esempio per le giovani generazioni”

Appuntamento annuale sulle tematiche legate al mondo degli anziani

Si è svolto nel Comune di Millesimo, in Val Bormida l’annuale appuntamento dei pensionati di Coldiretti Liguria, che dalle quattro province si sono riuniti per una giornata di festa, dove sono anche state affrontate le tematiche legate al mondo degli anziani.

I Pensionati sono stati accolti dal Presidente di Federpensionati Liguria Angela Romaggi, dal Presidente regionale di Coldiretti Liguria, Gianluca Boeri e dai Presidenti provinciali, dal Delegato Confederale Bruno Rivarossa, Direttori e Dirigenti delle varie Federazioni provinciali.

La giornata di festeggiamenti si è aperta con la Santa Messa officiata presso il Santuario della N.S. del Deserto dal Consigliere Ecclesiastico Regionale Don Italo Arrigoni, proseguendo poi in modo conviviale presso il ristorante Ponte di Murialdo, dove è stato possibile avere anche un momento di confronto sui temi più attuali che riguardano i pensionati dalla salute e prevenzione all’importanza di assicurargli pensioni adeguate.

“La giornata del pensionato – afferma la Presidente di Federpensionati Liguria Angela Romaggi – è la festa dedicata a coloro che, con duro lavoro, hanno aperto la strada per la moderna agricoltura e pesca diventando degli esempi importanti per le nuove generazioni. Nella nostra regione i pensionati coltivatori diretti che noi rappresentiamo sono più di 16 mila e a loro va il nostro costante impegno poiché sono figure che, anche dopo il pensionamento rimangono una risorsa insostituibile per la famiglia e le imprese le quali, in molti casi hanno loro stessi fondato”.

“Nella nostra regione – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa – la percentuale di persone sopra ai 65 anni ha toccato quest’anno il 30% della popolazione totale (il 45% dei quali ultra 75enni), arrivando a contare un numero di ultracentenari impressionate, dei quali ben 101 sono ex agricoltori. I pensionati che provengono dal mondo agricolo e ittico ligure sono l’emblema del cosiddetto “invecchiamento attivo” avendo alle spalle l’esperienza di una vita e ancora molto da offrire”.

“I nostri anziani, restano sempre una grandissima risorsa sia per il ruolo che svolgono nella società, per la loro operatività costante e per la funzione di consiglieri che hanno nelle nuove scelte imprenditoriali, e soprattutto per il ruolo di ecologisti veri che svolgono anche nella nostra Liguria dove continuano a mantenere il territorio, salvaguardando, ad esempio, le fasce e i nostri muretti a secco: la nuova agricoltura, che concilia innovazione e tradizione, non può fare a meno di un così prezioso patrimonio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.