IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Celle e Bragno approdano ai quarti di Coppa Italia

Cellesi che si guadagnano il passaggio del turno superando l’Arenzano nello scontro diretto

Si chiude anche la fase a gironi della Coppa Italia di Promozione con la terza ed ultima giornata che in alcuni casi si trattava solo di formalità, per altri gironi invece tutto era ancora da decidere. Girone B totalmente ad appannaggio delle savonesi. Il Legino travolge la Loanesi con un poker firmato dalle doppiette di Rignanese e Tobia. Primo tempo già concluso sul 3-0 e gara sostanzialmente chiusa in 45’ per i verdiblù che non riescono però a passare il turno a causa della differenza reti. Loanesi desolatamente ultimi a zero punti. Cade sul più bello il Ceriale che era favorito per il passaggio del turno. Ai biancoazzurri sarebbe bastato un pareggio casalingo contro il Bragno per garantirsi l’approdo ai quarti di finale, invece dopo una gara equilibrata i biancoverdi la decidono nei minuti finali con Rapetti e Calvanico che proprio nei dieci minuti conclusivi rovinano i piani dei savonesi che quindi si devono arrendere alla classifica avulsa ed escono dalla competizione. Il Bragno passa grazie al più 1 di differenza reti nella classifica avulsa; Legino secondo con 0, Ceriale terzo con -1.

Passando al Girone C andava in scena uno scontro diretto fra Celle ed Arenzano per il passaggio del turno. Gara bloccata e decisa solamente da un rigore di Raiola al 30° del primo tempo che consegna il primo posto e la qualificazione ai cellesi. Solo per l’onore in campo Veloce e Varazze con i nerazzurri che passano 2-1 in trasferta che chiudono quanto meno con una vittoria. 

I gironi genovesi sono stati incerti fino all’ultimo turno e hanno dato modo ai tifosi di divertirsi. Nel Girone D andava in scena lo scontro diretto fra Vallescrivia e Praese. Valligiani che potevano permettersi di pareggiare, ma i biancoverdi sono stati bravi a crederci e hanno espugnato il campo di Ronco Scrivia ribaltando quindi le gerarchie di classifica e passando alla fase successiva della Coppa. A spianare la strada ai praesi è un intervento di El Atiki su Rossi in area alla mezzora del primo tempo. Calcio di rigore che lo stesso Rossi trasforma. Momento di sbandamento dei padroni di casa che dopo cinque minuti subiscono il raddoppio di Verardo che da pochi passi non può sbagliare. Nel secondo tempo la riapre Fassone con un tiro preciso che batte Cannavò, ma nel finale con il Vallescrivia tutto in avanti, gli ospiti la chiudono con un contropiede ancora di Rossi.

Nell’altra partita di giornata si scendeva in campo solo per firma. La Sestrese vince con il Marassi e costringe i rosanero a chiudere in ultima posizione senza neanche un punto all’attivo. Gara che può dirsi chiusa già nel primo tempo con un uno-due che piegano le resistenze del Marassi. Al 7° Anselmo infila Carrozza con un tiro dal limite dell’area, due minuti dopo Akkari sfrutta il momento di difficoltà degli ospiti e trova il raddoppio. Il rigore assegnato dall’arbitro al 40° e realizzato da Anselmo chiude virtualmente la contesa. Solo all’87° arriva il gol della bandiera del Marassi con un bel tiro di Dondero.

Il Girone E vedeva in campo Goliardicapolis – Serra Riccò e Little Club contro Via dell’Acciaio. Ai blugranata basta un pareggio per garantirsi il passaggio del turno. Tutta la gara sta nei cinque minuti fra il 6° e l’11° ovvero i minuti delle reti. A sbloccarla è Ranasinghe per i locali e bomber Lobascio la pareggia appunto cinque minuti dopo. Inutile quindi la vittoria del Little Club di stretta misura sul Via dell’Acciaio. I rossoblù concludono a 6 punti, uno in meno della Goliardica.

Infine nel gruppo levantino, ovvero il Girone F, sono due le squadre che chiudono in testa con gli stessi punti, ma solo la Sammargheritese passa al turno successivo in virtù della differenza reti. Gli arancioblù infatti espugnano Cogorno e battono quindi il Real Fieschi. Apre un rigore di Gambarelli al 26°, allunga Solari al 70°. Poi la reazione biancoblù che induce Caselli all’autorete al 75°, ma è lo stesso Caselli a mettere i titoli di coda alla gara dieci minuti più tardi con il definitivo 1-3. 

Non basta quindi la bella vittoria esterna del Golfo Paradiso che espugna Bogliasco al termine di una gara a dir poco rocambolesca. I recchelini scappano via con Massaro su rigore e Cilia che fanno presagire una facile vittoria, ma Cappelletti tiene vivo il Bogliasco con il gol dell’1-2 prima della pausa. Al rientro in campo il Bogliasco travolge gli avversari e ribalta tutto grazie ai gol di De Ferrari ed Orecchia. Nel finale, però c’è tempo per l’ennesimo ribaltone con la doppietta di Cilia e la rete decisiva di Orecchia al 90° che si rivelerà comunque inutile ai fini della qualificazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.