IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cedimento di un tratto di via Solva ad Alassio, lavori appaltati: importo di 145mila euro

A breve la firma del contratto e l’inizio dei lavori, nei primi giorni di ottobre

Alassio. Nei prossimi giorni verrà firmato il contratto con la ditta Laibra di Arma di Taggia per l’affidamento dei lavori di consolidamento strutturale con pali, rifacimento del muretto in pietra e asfalto, che sarà esteso anche alle parti ammalorate che precedeno l’intervento, del tratto di strada di Solva, ad Alassio, che da tempo presenta segni di cedimento.

Si tratta di un lavoro finanziato con i fondi dell’alluvione, e consentirà di ripristinare al meglio questo tratto di strada che presenta criticità strutturali. L’importo totale dell’appalto è di 145mila euro, che comprende progettazione, iva e spese: l’importo dei lavori veri e propri è 90mila euro.

“Siamo felici, – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Franca Giannotta, – che all’interno di una campagna di opere pubbliche che partiranno entro il mese di ottobre, che comprende i due lotti funzionali di Passeggiata Ciccione per un milione di euro, tutta la passeggiata Baracca per 400 mila euro, il nuovo pennello in massi a protezione di passeggiata Baracca con il conseguente ripascimento di materiale sabbioso per 150 mila euro, che dovrebbe portare anche a un ampliamento della spiaggia libera, il primo lotto funzionale del parcheggio di via Pera, dopo le verifiche della soprintendenza ai beni archeologici, due lotti di marciapiedi e abbattimento di barriere architettoniche, tra cui i marciapiedi di via Gastaldi e via Pera e i marciapiedi di corso Europa, anche questo lavoro verrà portato a termine”.

“Questa amministrazione, – aggiunge il vicesindaco Angelo Galtieri, – considera prioritarie le opere pubbliche, e sta dimostrando tutto il suo impegno per far partire il maggior numero di lavori possibili. Ovviamente il fiore all’occhiello sarà la nuova scuola di via Gastaldi, dove sono già iniziate le opere di demolizione speciali (amianto e smontaggio dell’ascensore per ricollocarlo nel plesso di via Neghelli, oltre ai pannelli di copertura). Tutte opere che era previste nel programma di governo dell’amministrazione Melgrati Ter”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.