IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calice Ligure, addio alla filiale Carige. Il sindaco: “Grave disagio per i cittadini, intervengano le istituzioni”

Dovrebbe sopravvivere una postazione bancomat fornita di un macchinario atto a ricevere versamenti ed operazioni di cassa continua

Calice Ligure. Ieri mattina presso il municipio di Calice Ligure si è svolto un incontro tra l’amministrazione comunale del sindaco Alessandro Comi ed un responsabile di Carige in merito “alla chiusura, preannunciata da insistenti voci, della filiale presente in paese”.

“Alla presenza del sindaco, del vicesindaco e di alcuni consiglieri il responsabile dell’istituto bancario ha purtroppo confermato la decisione di chiudere entro la fine di novembre la sede calicese – conferma Comi – Dallo stesso responsabile è stata manifestata la volontà di spostare i due dipendenti presso la filiale di Finalborgo con lo scopo di potenziare la stessa e migliorarne la funzionalità. È stata espressa la volontà da parte dello stesso responsabile di confermare in paese una postazione bancomat fornita di un macchinario atto a ricevere versamenti ed operazioni di cassa continua”.

“Pur riconoscendo che la decisione di chiusura di questa ed altre filiali nel territorio savonese e non solo faccia parte di un piano industriale di ampio respiro teso all’ottimizzazione delle risorse non possiamo che manifestare la nostra profonda contrarietà ed il nostro sconcerto nello scoprire modi e tempi di simile decisione – aggiunge – Come amministratori di un territorio e degli interessi dei cittadini e delle attività commerciali presenti nello stesso non possiamo esimerci dal rimarcare i molteplici disagi che tutti si troveranno ad affrontare a chiusura della sede avvenuta. Non possiamo accettare che uno storico istituto bancario, che più di altri dovrebbe risultare presente e parte integrante della realtà Ligure, venga meno a quel contatto diretto con la popolazione così fortemente significativo e voluto dalla stessa”.

“Ci auguriamo che le istituzioni tutte siano in grado di supportare le realtà locali coinvolte, che la Provincia e la Regione per bocca e mano dei suoi rappresentanti più alti siano in grado di affrontare ed offrire soluzioni in merito a questa problematica venendo incontro alle esigenze del territorio”.

L’amministrazione comunale ha presentato a Carige la propria disponibilità a valutare soluzioni alternative possibili “per limitare se non evitare del tutto disagi al tessuto economico del paese ed ai correntisti e si è resa disponibile a collaborare per la ricerca di una soluzione accettabile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.