IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assemblea Pd, il segretario Vigliercio pronto alla sfida dopo la scissione-Renzi: “Resto alla guida per un Pd forte e plurale”

Il post chiarificatore in vista del confronto di giovedì prossimo

Savona. Giorni di fibrillazione in casa Pd dopo la scissione di Matteo Renzi e le prime prese di posizione degli esponenti Dem nel savonese. Lo scossone non poteva che riguardare in primis l’area renziana, ma non solo: puntuale la convocazione dell’assemblea, in programma per giovedì prossimo.

Oggi, in vista del confronto interno, è arrivato il post del segretario provinciale Giacomo Vigliercio, che aveva già rivendicato in precedenza la sua azione in questi anni difficili per il partito, all’insegna di una gestione unitaria, collegiale, rispettosa delle diverse identità, culminata nella vittoria nelle ultime elezioni amministrative in molti comuni del savonese.

Molti si interrogavano su quale strada il segretario volesse percorrere il giorno dopo l’addio di Renzi al partito Democratico.

Oggi il segretario Giacomo Vigliercio con estrema nettezza lancia un messaggio chiaro in vista della prossima assemblea, che lo pone al fianco del deputato Dem Franco Vazio e di tantissimi altri dirigenti e amministratori che, insieme a lui, avevano sostenuto in passato Matteo Renzi: “In questi giorni ho riflettuto molto. Per cambiare il Paese attraverso riforme giuste che restituiscano opportunità ed eliminino le ingiustizie serve un grande partito. Il Pd deve vincere questa sfida con la forza, la sensibilità e le idee di tutti” afferma il segretario Dem su Facebook.

“Per questo io ci sono e ci sarò, insieme a uomini e donne che sappiano insieme promuovere e sostenere con generosità e forza queste sfide” conclude nel suo post.

Insomma il segretario provinciale, puntando sulla comunità e sgomberando il campo da ogni polemica, vuole guardare al futuro e ribadire la sua leadership nel savonese, pronto a lavorare per un Pd forte e plurale, anche e soprattutto in vista dell’appuntamento delle regionali del prossimo anno “Naturalmente auspico con il contributo di tutti, di tutte le anime del nostro partito, che devono rappresentare una risorsa e non una spina nel fianco…”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.