IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anziano ucciso da un cinghiale, Enpa accusa i politici: “Sarà l’ennesima occasione persa”

"I veri responsabili sono i cacciatori che hanno liberato animali negli anni '80 per poterli cacciare"

Liguria. “Innanzittutto esprimiamo condoglianze ai parenti dell’uomo deceduto. Ed in attesa dei risultati dell’inchiesta, prevediamo che anche questo incidente sarà l’ennesima occasione perduta per affrontare la presenza dei cinghiali negli abitati”. A dirlo è l’Enpa savonese, dopo l’incidente nel genovese costato la vita ad un anziano, aggredito da un cinghiale che era entrato nel suo orto.

“Politici, pubblici amministratori ed organizzazioni di categoria ricominceranno a chiedere più caccia e più fucili – proseguono gli animalisti – senza minimamente tirare in ballo i veri responsabili, cioè i cacciatori che negli anni 80 hanno liberato cinghiali (e caprioli e daini) perché crescessero – come poi avvenuto – e potessero essere facilmente e diffusamente cacciati”. Una preoccupazione che arriva in seguito alle parole dell’assessore regionale all’agricoltura Stefano Mai (“Il inghiale è un animale selvatico quindi pericoloso per l’uomo, va contenuto”) che ha annunciato l’apertura a giorni di un tavolo di crisi sul tema.

“Naturalmente – prosegue l’Enpa – non vogliono neppure sentire gli scienziati che dicono che la caccia ne favorisce la crescita numerica e, per i motivi sopra esposti, è la vera causa del presunto problema e non la soluzione. E continueranno ad ignorare che la soluzione, dopo studi e prove che neppure vogliono iniziare, è la somministrazione di sostanze specie-specifiche che stanno invece dando buoni risultati in molti paesi. E quindi tra 50 anni, come già dicevamo 20 anni fa, si dibatterà ancora sull’esubero di cinghiali e caprioli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.