Sensibilizzazione

Volontari a caccia di “cicche” in spiaggia a Spotorno: raccolti 1500 mozziconi in 3500 metri quadrati

L’iniziativa, denominata “Tu la dimentichi, il mare no”, è andata in scena lo scorso 3 agosto

Spotorno. Si è svolta sabato 3 agosto sull’arenile di ponente a Spotorno (zona Serra) la ormai consueta campagna di sensibilizzazione contro l’inquinamento dell’ecosistema marino dalle cicche di sigarette.

Racconta l’assessore all’educazione Ambientale e Bandiera Blu Gianluca Giudice: “Frutto della collaborazione tra Comune di Spotorno ed i volontari dell’associazione GS Olimpia Sub nell’ambito della rassegna estiva denominata Mare da vivere portata avanti da anni dall’associazione Olimpia Sub e dal Comune di Spotorno per promuovere il rispetto e l’amore per il mare”.

“Tra gli eventi della rassegna vi sono le storiche pulizie dei fondali, la proiezione in piazza della Vittoria di bellissimi lmati subacquei dei nostri fondali commentati dal sub professionista Paolo Cappucciati (socio di Olimpia Sub) e dal direttore dell’Area Marina Protetta di Bergeggi il Biologo marino Simone Bava , la serata di presentazione della Bandiera Blu ormai diventata momento di ri essione sulla protezione dell’ambiente marino, le visite al bellissimo Museo del Mare presso la sede dell’Associazione in località Serra e l’iniziativa ‘tu la dimentichi, io no…’ volta appunto alla sensibilizzazione sui danni causati dall’abbandono in riva dei mozziconi di sigaretta, a cui l’anno scorso hanno aderito anche i bagni marini”.

“Questa iniziativa era iniziata, a Spotorno, nel 2015 quando l’amministrazione aveva aderito alla campagna di Mare Vivo ‘Ma il mare non vale una cicca?’, incentrata proprio sul tema e ripetuta anche l’anno successivo. Negli anni seguenti abbiamo deciso di ripeterla ogni anno arrivando così a ieri, la nostra quinta edizione che ha visto coinvolti una decina di volontari dell’Associazione Olimpia Sub, Paolo Cappucciati ed il Sindaco di Spotorno Mattia Fiorini in prima linea a dimostrazione dell’importanza che l’amministrazione comunale da al tema”, ha concluso.

Ha proseguito il sindaco: ” Con i volontari abbiamo perlustrato 3500 metri quadrati di spiagge (tra libere, libere attrezzate e bagnasciuga di stabilimenti balneari) distribuendo posaceneri portatili riutilizzabili, raccogliendo mozziconi ma sopratutto parlando con i bagnanti e scoprendo una crescente coscienza ecologica sul tema”.

“Molti di loro infatti avevano già autonomamente provveduto a raccogliere le proprie cicche in posaceneri di fortuna con l’intento poi di buttarle nei contenitori appositi, ed alcuni addirittura hanno raccontato con orgoglio di provvedere giornalmente alla pulizia dei tratti intorno al proprio asciugamano da plastica e mozziconi. A loro, oltre al posacenere in omaggio, sono andati anche i miei personali complimenti”.

L’analisi dei numeri è a cura di Paolo Cappucciati di Olimpia Sub : “Questa nuova tendenza, estremamente positiva, ha trovato riscontro anche nei risultati: su 3500 metri quadri abbiamo raccolto solo circa 1500 mozziconi cioè uno ogni due metri quadri. Confrontando questo dato con Paolo Cappucciati ci siamo accorti del trend molto positivo per l’ambiente, nel 2016 infatti avevamo raccolto nello stesso tratto l’equivalente di 5 cicche a metro quadro, dieci volte di più”.

“Inoltre la maggior parte delle cicche raccolte portavano i segni del tempo, non erano recenti, segno ulteriore della crescita della coscienza ambientalista dei bagnanti che ci piace pensare sia in parte dovuta alle iniziative che organizziamo in collaborazione con il Comune di Spotorno per il mare e per l’ambiente”, ha concluso.

Prossimo appuntamento, il 20 agosto in Piazza della Vittoria alle 21.30 con Olimpia Sub e la proiezione di lmati dei bellissimi fondali di Spotorno.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.