IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spiaggia “risicata” ad Alassio, scende in campo il Codacons: “Tariffe vanno adeguate agli spazi”

“Stabilimenti riducano i prezzi o inevitabili denunce penali”

Alassio. “Se la spiaggia si riduce, deve essere ridotto anche il costo di ombrelloni, lettini, sdraio e cabine praticato ai bagnanti”. Lo afferma il Codacons, intervenendo sul caso di Alassio dove i turisti lamentano di “pagare 35 euro al giorno per stare in acqua, a causa della mancanza di spazio sulla battigia dovuto all’arretramento della spiaggia”.

“Il problema dell’erosione delle spiagge non è solo ambientale ma anche economico – spiega il presidente Carlo Rienzi – Gli stabilimenti balneari non possono praticare gli stessi prezzi degli scorsi anni a fronte di una spiaggia che si è ridotta in termini di spazio e che, per questo, crea problemi e disagi agli utenti”.

“Vendere infatti un servizio qualitativamente inferiore mantenendo inalterati i listini rappresenta non solo una scorrettezza verso i consumatori, ma potrebbe configurare veri e propri reati. Questo in particolar modo quando su web, depliant informativi e agenzie di viaggio vengono pubblicizzate spiagge con determinate caratteristiche, tra queste lo spazio a disposizione dei bagnanti, che poi non trovano riscontro nella realtà, e che danno vita quindi ad una forma di inganno a danno degli utenti”.

“Per tale motivo il Codacons chiede agli stabilimenti balneari di Alassio di adeguare il proprio tariffario alle condizioni della spiaggia, riducendo i prezzi dei servizi offerti all’utenza, anche allo scopo di evitare spiacevoli denunce penali, inevitabili in caso di violazione dei diritti dei consumatori”, ha concluso il presidente Rienzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.