IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Primarie di collegio a Savona

di Giuliano Arnaldi

Caro Segretario
Le prossime Elezioni si vinceranno mettendo in campo autorevolezza, presenza reale sul territorio, testimonianza di valori inclusivi e nettamente identitari del popolo del centro sinistra alternativi alla più pericolosa destra che si sia vista in Italia dal Dopoguerra. Senza inciuci, senza ammiccamenti al campo avverso, senza autoreferenzialità. Si vinceranno nelle periferie geografiche e politiche, tra coloro che  la politica ha trascurato per troppo tempo. La periferia Savona è allo sbando. In tanti ti abbiamo personalmente segnalato la crisi profonda del gruppo dirigente locale, sconfitto nelle Primarie ma tenacemente attaccato alle proprie poltrone, ambiguo se non complice del centro destra di Toti – e il caso Varazze  è l’esempio più eclatante di un fenomeno diffuso – , opaco nei rapporti con il sottogoverno soprattutto in settori delicati come lo smaltimento rifiuti. Con questo gruppo dirigente non andremo da nessuna parte, ci hanno fatto perdere  tutto ciò che potevano concentrati nel mantenere rendite di posizione personali. Se non ci saranno interventi di garanzia da parte tua ogni sforzo sarà vano. Sono indispensabili Primarie Aperte di collegio che coinvolgano fin dall’inizio ogni soggetto civile e politico che si ritrovi su una programma e una piattaforma di valori alternativa al populismo sovranista di Salvini per individuare chi possa affrontare al meglio questa difficilissima sfida. Non dobbiamo avere paura di discutere, il ragionamento è la nostra forza e solo così  potremo ricostruire il consenso,   ma è fondamentale che  ci sia chi garantisce regole certe che consentano al popolo che ti ha fatto vincere le Primarie, alla società civile, al mondo antifascista, alle tante compagne e  compagni che abbiamo perso in questi anni e che hanno guardato a te con fiducia e speranza di far sentire la propria voce. Sarà l’occasione per riannodare fili spezzati e ricostruire dal basso quel consenso che mai come oggi è indispensabile perché a sinistra vince chi convince.
Saluti fraterni

Giuliano Arnaldi
Presidente di Associazione Culturale Fischia il Vento
Presidente di Associazione Mu.Re. A.
Consigliere Comunale di Onzo, periferia dell’impero

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.