IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Posti vacanti nei Comuni di Loano e Finale Ligure: al via i “concorsi unici” per oltre 20 nuove assunzioni foto

Far fronte al "grande esodo" dalla pubblica amministrazione conseguente alla reintroduzione (in entrata) del "turn over" al 100 per cento

Loano/Finale Ligure. Saranno pubblicati nei prossimi giorni sulla Gazzetta Ufficiale gli estremi dei bandi di concorso “unici” indetti dai Comuni di Loano e di Finale Ligure per coprire gli oltre 25 posti di lavoro la cui copertura è programmata dai due Enti locali in associazione con altri Comuni.

I bandi sono stati elaborati da Gianluigi Soro ed Eugenio Minuto, dirigenti del personale rispettivamente del Comune di Loano e del Comune di Finale Ligure, e hanno l’obiettivo di far fronte al “grande esodo” dalla pubblica amministrazione conseguente alla reintroduzione (in entrata) del “turn over” al 100 per cento, che consente di assumere un lavoratore per ogni pensionato e (in uscita) della cosiddetta “quota 100” che accelera i pensionamenti: “Da anni non si vedeva un così grande fermento tra le fila del personale delle pubbliche amministrazioni – spiegano – Il ‘grande esodo’ innescato dalla ‘quota 100’ sta svuotando gli Enti molto velocemente: si stanno creando più posti vacanti di quelli che non si riescano a colmare con le nuove assunzioni e ciò sta allarmando il governo, l’Anci e soprattutto i dirigenti dei Comuni. D’altro canto, il governo ha provato a far fronte a queste difficoltà semplificando le procedure di assunzione e introducendo, dopo anni di limitazioni, lo sblocco delle assunzioni. Ciò ci consentirà di effettuare un turn-over del 100 per cento dei dipendenti pensionati”. I Comuni di Loano e Finale Ligure da anni condividono (insieme anche ad Albenga) le attività, le strutture e le risorse delle rispettive polizie municipali. Ma forte è sempre stata anche la collaborazione sul fronte del personale: ora questa sinergia si concretizzerà nella pubblicazione di “concorsi unici”. Tramite la collaborazione diretta ed i rapporti sinergici, i due Comuni intendono conseguire diversi obiettivi: instaurare forme di collaborazione istituzionale al fine di ridurre i costi ed a realizzare economie procedurali nella ricerca di nuove risorse umane; ridurre i tempi di copertura dei posti vacanti in organico; offrire ai candidati più ampie possibilità di impiego attraverso la partecipazione ad un’unica procedura di selezione, esercitando un’attrattiva che favorirà la formazione di una valida graduatoria da utilizzare per ogni futura esigenza, senza ulteriore dispendio di risorse organizzative ed economiche.

“Approcciare i concorsi unici non è un’idea peregrina – precisano Soro e Minuto – ma un chiaro obiettivo del nostro legislatore, che (specie negli ultimi anni) ha insistito molto sull’utilizzo di questo strumento. Per lo Stato saranno resi obbligatori, per gli Enti locali (che sono autonomi per Costituzione) sono ‘vivamente consigliati’. E i nostri Comuni hanno raccolto il consiglio”.

I Comuni di Loano e Finale Ligure hanno sperimentato con successo questo tipo di collaborazione già dal 2010 quando per la prima volta, in attuazione della convenzione per la gestione associata dei servizi di polizia locale, era stata avviata una selezione pubblica (sotto forma di corso concorso per titoli ed esami) finalizzata alla formazione di una graduatoria per assunzioni di agenti della polizia municipale: “Tale esperienza ha rafforzato la logica della funzionalità dei concorsi associati e ha consentito di realizzare economie di scala, tanto da essere ripetuta nel corso degli anni nell’ambito della polizia municipale (allargando i concorsi unici a tutti i Comuni compresi tra Finale Ligure ed Albenga, nel 2016, per 40 posti)”.

Nel corso degli anni le collaborazioni si sono allargate. Di seguito alcuni esempi: nel 2016 il Comune di Loano in associazione con i Comuni di Finale Ligure ed Albenga e i Comuni di Borghetto Santo Spirito, Pietra Ligure, Ceriale e Borgio Verezzi, ha indetto un concorso unico per l’assunzione di 40 posti di agenti di polizia municipale a tempo determinato; nel 2017 il Comune di Vado Ligure con la partecipazione dei Comuni di Loano e Finale Ligure ha indetto un concorso pubblico per il reclutamento di personale nel profilo professionale di istruttori di vigilanza polizia municipale a tempo indeterminato; nel 2018 il Comune di Loano ha indetto un concorso per il reclutamento di personale nel profilo di “Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile” di categoria D al quale hanno partecipato i Comuni di Spotorno, Calice Ligure, Giustenice, Vado Ligure, Boissano, Varazze, Chiusavecchia, Ranzo, Recco, Dego, Carmagnola. Ancora, nel 2018 è stato espletato un concorso per l’assunzione di “Specialista di Vigilanza Polizia Municipale” di categoria D al quale hanno partecipato i Comuni di Spotorno, Recco, Vado Ligure e Finale Ligure; nel 2018 il Comune di Finale Ligure in associazione con il Comune di Loano ha indetto un concorso pubblico per assunzioni a tempo indeterminato nel profilo di Istruttore di Vigilanza; nel 2019 il Comune di Loano ha indetto una procedura selettiva per l’assunzione di Istruttori di Vigilanza a tempo determinato alla quale hanno partecipato i Comuni di Finale Ligure, Albenga, Alassio, Pietra Ligure, Spotorno, Laigueglia; infine, il Comune di Varazze ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione di personale di categoria D presso il servizio informatico cui il Comune di Loano si è associato. Per quanto riguarda i prossimi concorsi, i bandi sono disponibili presso i siti istituzionali dei Comuni di Loano e Finale Ligure.

Di seguito i dettagli. Un primo concorso unico per titoli ed esami, indetto dai Comuni di Finale Ligure e Loano è volto alla copertura di quattro posti a tempo indeterminato parziale verticale 50 per cento di Istruttore di VigilanzaAgente di Polizia Municipale (Categoria C) presso i Comuni di Finale Ligure e Loano. Un altro concorso per titoli ed esami, indetto dai Comuni di Loano, Finale e Campomorone, è volto alla copertura di complessivi 12 posti a tempo indeterminato (pieno e parziale) nel profilo professionale di Istruttore Amministrativo Contabile-Categoria C con riserva di 2 posti alla progressione di personale interno del Comune di Loano e riserva di 1 posto alla progressione di personale interno del Comune di Finale Ligure. A breve saranno resi disponibili ulteriori posti. I Comuni di Loano, Finale Ligure e Pietra Ligure hanno indetto un concorso per esami per la copertura di 3 posti di dirigente presso i Comuni di Finale Ligure, Loano e Pietra Ligure. I Comuni di Loano, Finale Ligure e Pietra Ligure hanno indeetto un concorso per titoli ed esami per la copertura di 5 posti a tempo pieno e indeterminato nel profilo professionale di Istruttore TecnicoCategoria C (1 posto per il Comune di Finale Ligure e 1 posto per Pietra Ligure). Il Comune di Loano ha indetto un concorso per titoli ed esami per la copertura di 1 posto a tempo pieno e determinato per 24 mesi, nel profilo professionale di Istruttore Direttivo Tecnico-Categoria D. Il bando scadrà il 16 settembre. A breve saranno resi disponibili ulteriori posti e reso noto il calendario delle prove. Il Comune di Loano ha indetto un concorso per titoli ed esami per la copertura di 1 posto a tempo pieno e indeterminato di Assistente Sociale-Categoria D. “Il problema – concludono Soro e Minuto – non è solo fare in fretta, ma ‘fare bene’ e puntare ad un ‘buon reclutamento’. La legge numero 56 del 19 giugno 2019 riguardante la ‘Concretezza delle Pubbliche Amministrazioni’ fissa anche degli obiettivi ambiziosi poiché richiede che vengano reclutate figure Ufficio Stampa Comune di Loano professionali con elevate competenze in materia di: digitalizzazione; razionalizzazione e semplificazione dei processi e dei procedimenti amministrativi; qualità dei servizi pubblici; gestione dei fondi strutturali e della capacità di investimento; contrattualistica pubblica; controllo di gestione e attività ispettiva; contabilità pubblica e gestione finanziaria; controllo di gestione e attività ispettiva; contabilità pubblica e gestione finanziaria. Fare concorsi unici, mettere insieme le esperienze di più Uffici del Personale serve anche a vincere queste sfide sull’unico terreno possibile: quello della crescita di competenza, professionalità e trasparenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.