IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - Stile Savonese

La prima Onda d’Oro del Digital Fiction Festival

"Stile Savonese" è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia

Più informazioni su

Finale Ligure. La prima edizione del DIGITAL FICTION FESTIVAL, organizzato da Genova Liguria Film Commission, si chiuderà questa sera nella splendida Fortezza di Castelfranco, a Finale Ligure, con il premio alla produzione che si è maggiormente guadagnato il favore del pubblico intervenuto.
Nelle prime tre giornate di Festival, sono stati infatti proiettati, in prima assoluta per l’Italia, episodi di cinque serie provenienti da diversi Paesi del mondo, selezionate da un’apposita commissione tecnica.

È Walter Iuzzolino, uno fra i più grandi esperti internazionali di fiction, editor del canale britannico Channel 4 e ideatore del servizio di streaming Walter Presents, il direttore artistico del DIGITAL FICTION FESTIVAL (DFF) il primo festival italiano dedicato alla serialità internazionale.

Il DFF, che gode del patrocinio della Rai e conta come media partner su Rai Fiction, fa parte delle celebrazioni organizzate dalla Genova Liguria Film Commission per il proprio ventennale di attività e ne rappresenta l’elemento di spicco.

La presidente della Film Commission ligure, Cristina Bolla, ha sottolineato come la manifestazione si inscriva nel lavoro sullo sceneggiato televisivo a cui la Film Commission si sta dedicando da tempo, e quanto alla presenza del Direttore Artistico del Festival, Walter Iuzzolino, genovese di nascita e londinese di adozione, rappresenti per la Liguria un’occasione di altissimo profilo e il fiore all’occhiello delle celebrazioni per il ventennale di attività.

Quattro giorni intensi e ricchi di attività e di ospiti in cui la Fortezza si è animata e si animerà di attività incentrate sulla fiction, declinate attraverso proiezioni, incontri, tavole rotonde, masterclass, musica e mostre fotografiche e che hanno registrato un grande successo.

“Entusiasta la risposta degli addetti ai lavori, la partecipazione a tutte le attività, dalle masterclass, agli incontri con gli autori di libri che osservano il fenomeno della serialità da un punto di vista diverso, alle proiezioni dei gloriosi sceneggiati Rai, al cuore vero del Festival, gli appuntamenti serali con i primi episodi delle 5 fiction selezionate dalla commissione tecnica, insomma tutto questo ci conforta: il Dff ha trovato posto nel cuore del pubblico” è il commento di Walter Iuzzolino.

La cerimonia di premiazione inizierà questa sera alle 21,15: chi vincerà la prima edizione del DFF?

Ecco le serie in concorso.
Spin 1, Francia, con Grégory Fitoussi, un thriller politico francese in cui il Presidente della Repubblica viene assassinato e vengono indette nuove elezioni. I due candidati alla presidenza si avvalgono di professionisti della comunicazione: un giovane cinico e senza morale e un veterano, esperto di sottigliezze e colpi ad effetto. Si sfideranno in una guerra mediatica all’ultimo respiro pur di far vincere il proprio candidato.

Ride upon the storm, Danimarca, con Simon Sears, è una saga familiare firmata da uno degli autori televisivi più noti d’Europa, Adam Price. La serie narra la storia di una famiglia di pastori luterani della Chiesa di Danimarca e dell’effetto devastante dell’influenza patriarcale e molto rigida del capofamiglia su moglie e figli. Uno sguardo diverso e molto nordico su morale, famiglia e società.

Deutschtland 83, Germania, con Jonas Nay, è un thriller tedesco in cui una giovane spia di Berlino Est viene mandata sotto copertura nella Germania Ovest e che, dopo un primo momento di opposizione, inizia a subire il fascino dell’occidentale. Una fiction che ha cambiato la storia della serialità internazionale, diventando una serie di culto globale.

Thicker than water, Svezia con Bijorn Bengtsson, è una saga familiare ambientata in Svezia con un elemento noir di mistero in cui una madre, in punto di morte, convoca nella bella villa di famiglia, trasformata in albergo, i tre figli, per congedarsi e comunicare loro le condizioni dell’eredità. Questi erediteranno infatti la villa solo se torneranno a viverci insieme per un’estate. Ma il passato trabocca di ombre e forse anche di un delitto.

Maginifica70, Brasile, con Simone Spoladore, parla di scandalo, sesso, repressione politica nel Brasile degli anni 70. Ambientata nell’industria del cinema erotico di Sao Paolo, Magnifica70 racconta la vita di un uomo impegnato nell’ufficio censura governativo. Una vita noiosa che improvvisamente cambia quando si innamora perdutamente della protagonista di un film a luci rosse.

Nelle tre serate precedenti abbiamo conosciuto direttamente i protagonisti delle serie in concorso, attori molto famosi nei loro Paesi e ora … attendiamo di sapere quale delle serie interpretate vincerà la prima “Onda d’Oro”.

“Stile Savonese” è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia. Ogni settimana una passeggiata tra le vetrine dei negozi della nostra provincia, a caccia di novità: un “viaggio” tra le tendenze savonesi a livello di moda, bellezza o arredamento, ma anche tra proposte come gite, corsi o spettacoli a teatro. Clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.