IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa dell’Unità di Albenga, in piazza del Popolo il dibattito sulla sanità ligure e savonese

Nella serata di venerdì 30 agosto

Più informazioni su

Albenga. Prende il via ad Albenga la Festa dell’Unità: quest’anno le tre serate si svolgeranno nell’area di piazza del Popolo.

“Oltre alla musica ed al buon cibo – spiegano dal circolo Pd di Albenga – c’è spazio per la politica e la discussione alla quale abbiamo dedicato la serata di venerdì 30 agosto. Amministratori locali e regionali discuteranno di sanità, servizi territoriali e privatizzazione degli ospedali”.

Sul palco, coordinati dal segretario provinciale del Partito Democratico Giacomo Vigliercio, si confronteranno: Giovanni Lunardon, capogruppo del Pd in Regione Liguria; Mauro Righello, consigliere regionale; Riccardo Tomatis, Sindaco di Albenga; Luigi De Vincenzi, sindaco di Pietra Ligure; Giorgio Cangiano, capogruppo di Insieme per il Futuro, Albenga; Massimo Parodi, presidente del consiglio comunale di Alassio; Fabio Macheda, assessore alle politiche sanitarie, Alassio e Giorgia Ferrari, consigliera comunale del gruppo Cairo Democratica.
“Il tema della sanità infatti è centrale nella nostra Regione, in Provincia di Savona e nel nostro comprensorio. Vale solo ricordare il tante volte denunciato problema della carenza di personale. In particolare in questi ultimi anni non sono state esperite quelle procedure che avrebbero consentito di sostituire il personale che ha lasciato il posto: mancano circa 250 medici e 600 tra infermieri e Oss. Quindi non ci si stupisce se gli ambulatori subiscono depotenziamenti o chiusure, come successo ancora recentemente”.

“Ma la questione centrale per la nostra area è la privatizzazione degli ospedali. L’ospedale di Albenga e quello di Cairo Montenotte sono stati oggetto del ‘tentativo di privatizzazione’ messo in atto dalla Regione. Tentativo perchè, è noto, il Tar della Liguria ha bocciato il bando regionale, col risultato che ad ora è tutto sospeso e tutto langue. L’assessore regionale (che evidentemente vive in una realtà parallela) continua a fare proclami sulla apertura di pronto soccorsi ed altri luminosi futuri per i nostri ospedali che, invece, muoiono lentamente ogni giorno. Per questo sarà senz’altro il tema ‘ospedali’ il filo conduttore di questa serata di discussione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.