Investimenti

Da Comune e Provincia oltre tre milioni di euro per le scuole finalesi

Nei prossimi 24 mesi

issel

Finale Ligure. Ammontano a più di tre milioni di euro i fondi che il Comune di Finale Ligure e la Provincia di Savona investiranno sui plessi scolastici cittadini nei prossimi tre anni.

Ieri il vice presidente della Provincia, Francesco Bonasera, ha incontrato il vice sindaco finalese Andrea Guzzi insieme con i tecnici comunali e provincial. All’ordine del giorno le risorse destinate alle scuole finalesi nei prossimi 24 mesi, con la descrizione dei cronoprogrammi e degli interventi.

Si parte dagli 800 mila euro destinati al miglioramento sismico del lceo Issel, i 580 mila euro destinati all’alberghiero per l’adeguamento alle norme di prevenzione incendio ed il rifacimento della facciata ed il completamento della prevenzione incendi con 230 mila euro.

“Finale Ligure non può che cogliere con entusiasmo tali notizie – commenta Guzzi – Si tratta di interventi necessari, cui si ambisce da tempo e che miglioreranno le condizioni delle strutture scolastiche sul nostro territorio. La Provincia lavora da tempo a tale percorso cui occorre aggiungere le finalità di efficientamento energetico che seguiranno su tali edifici, con valvole termostatiche, lampade a led, coimbentazioni e molto altro. Anche il Comune investirà 250 mila euro sull’adeguamento sismico delle scuole di Pia e Calvisio, oltre ai 300 mila euro per i serramenti di via Brunenghi e circa un milione di euro di efficientemente energetico su Calvisio, via Brunenghi, le scuole medie Aicardi, l’asilo di Borgo con pompe di calore, luci led, serramenti, valvole termostatiche, isolamento termico (a seconda dei diversi progetti nei diversi edifici)”.

“Insomma, più di 3 milioni di euro di investimenti in sicurezza ed efficientamento energetico su edifici comunali (perlopiù scuole ma anche palazzo comunale e Santa Caterina) derivanti da un importante collaborazione tra gli Enti ed un lavoro attento e puntuale degli uffici preposti, da molti anni operativi sul tema”.

Anche il vice presidente Bonasera interviene in merito: “Si tratta di interventi in parte già appaltati ed in parte in corso di appalto. Risorse derivanti dal ministero ed europee (fondi Bei e Miur) che la Provincia ha deciso di destinare all’importante mondo scolastico. Alcuni interventi saranno eseguiti tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, compatibilmente alle attività scolastiche, ed altri calendarizzati nel corso del 2020 e 2021. L’importante oggi è la certezza dei finanziamenti e le procedure di appalto, molte di queste già definite. Ma non solo adeguamento sismico ed antincendio, ma anche e soprattutto efficentamento energetico per ridurre i consumi e migliorare la vivibilità dei nostri edifici a destinazione scolastica. Un grande giorno per Finale Ligure e quindi di conseguenza per la Provincia di Savona”.

leggi anche
scuola primaria finalborgo
Polemica
Rabbia del comitato Celesia: “Il Comune dice No al ritorno delle elementari a Finalborgo”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.