IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calice, grazie ad un bando regionale arrivano tre percorsi sulla “Via del Beo” foto

Viene resa integralmente fruibile da persone non vedenti o ipovedenti mediante segnaletica dedicata e protezioni

Più informazioni su

Calice Ligure. Il Comune di Calice Ligure ha partecipato al Bando Regionale riservato ai Comuni aderenti al Patto per lo Sviluppo Strategico del Turismo in Liguria, ottenendo il relativo finanziamento. Il progetto comprende tre percorsi tematici con caratteristiche diverse, ognuno dei quali integra un quarto percorso, che ne costituisce il fulcro, conosciuto in paese come “Via del Beo”.

La Via del Beo, che percorre la bealera del Follo nella parte più vicina al centro del paese, viene resa integralmente fruibile da persone non vedenti o ipovedenti mediante segnaletica dedicata e protezioni. Nella fase progettuale è stata consultata la sezione di Savona dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, ed un particolare ringraziamento va al Sig. Andrea Bazzano che ha effettuato un sopralluogo con i progettisti arch. Simonetta Reynero, ing. Silvia Brioschi e agr. Dott. Francesca Magillo.

I tre percorsi hanno temi e difficoltà differenziate: 1) Percorso cultura: una passeggiata con poche difficoltà, a carattere prettamente storico-culturale e paesaggistico, che raggiunge punti panoramici e luoghi notevoli dal punto di vista paesaggistico, culturale ed architettonico: le chiese di Santa Libera e San Nicolò, le contrade Cirio e Inomonte e la via Vecchia fino alla Casa del Console. All’interno dei pannelli illustrativi ci sarà il prezioso contributo del sig. Angelo Tortarolo, storico locale, con testi inediti e immagini storiche.

2) Percorso Natura: itinerario carattere naturalistico, di osservazione dell’ambiente e degli spazi agrari caratterizzato da una maggiore difficoltà di percorrenza, offre tratti più “avventurosi” essendo un percorso escursionistico in senso proprio; tocca il giardino della Casa del Console, percorre un’altra bealera storica e verrà completato con la creazione di un’area umida (stagno) con piante tipiche.

3) Percorso sensoriale: si caratterizza come un itinerario in cui vengono stimolati i vari sensi (tatto, olfatto, udito, propiocezione): questo percorso si presta sia alla fruizione da parte di soggetti non vedenti e ipovedenti (verrà attrezzato con targhe tattili).
Tutti i percorsi inizieranno in piazza Cesio, dove verrà creato appositamente un angolo informativo con arredo urbano a costituire un punto di partenza chiaramente identificabile, riqualificando una parte della piazza.

“Attualmente Calice Ligure, come altri paesi dell’entroterra, è interessato dal fenomeno turistico delle attività outdoor (mountain-bike, downhill, arrampicata, escursionismo), ma il ruolo è ancora quello di una località di transito che poco valorizza le peculiarità del paese. Questo progetto integra quindi gli sforzi profusi dall’Amministrazione per la valorizzazione della storia e dell’ambiente del paese, con lo scopo di aumentarne l’attrattività senza snaturarne l’essenza. La qualità del progetto è stata premiata guadagnando il primo posto come punteggio assegnato nella Provincia di Savona” spiegano dall’amministrazione comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.