IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Buona la prima per Pietra, Albenga e Cairese in Coppa Italia fotogallery

Comincia la stagione con tutte le liguri impegnate nella coppa di categoria e suddivise in gironi

In attesa del campionato le squadre del campionato di Eccelenza che si affrontano nella Coppa Italia che inizia con la formula a gironi. Ad aprire le danze sono stati i gironi B, C e D nella giornata di sabato. Parte bene l’Albenga che supera all’inglese il Campomorone Sant’Olcese fra le mura amiche. Apre le danze Metalla al 22° che è bravo a ribattere una corta respinta di Canciani su tiro di Di Pietro. Ad inizio ripresa il gol che si rivela una sentenza per la partita: Figone si fa trovare puntuale al cross di Barchi dalla fascia e infila di testa il gol del definitivo 2-0 ingauno.

Nel Girone C si chiude in equilibrio e senza reti il primo derby genovese fra la Genova Calcio ed il Baiardo. Primo tempo lento e poco spettacolare, nella ripresa i biancorossi sprecano l’opportunità di portarsi in vantaggio con il rigore sbagliato di Sanci che viene parato dall’ottimo Gaione. Poco dopo occasione limpida anche per i neroverdi, ma il tiro secco di Briozzo è respinto da Balbi.

Entrambe le gare del Girone D si sono giocate in anticipo con l’esordio della nuova formazione del Rapallo Rivarolese che ha fatto visita alla corazzata Sestri Levante. Rossoblù che faticano ad ingranare e vanno sotto al quarto d’ora grazie alla zampata dell’esperto Bertuccelli che sblocca la gara. I sestrini, però col passare dei minuti alzano ritmo e baricentro, ma solo nel secondo tempo riusciranno a penetrare fra le maglie della difesa scudata. È bomber Croci a prendere per mano i compagni e a colpire. Al 74° pareggia i conti e dieci minuti dopo ribalta il parziale. La reazione ospite non arriva e al 90° arriva anche il terzo gol dei corsari che chiudono la contesa con Cirrincione.

Unica vittoria esterna di giornata invece quella del Rivasamba che con un gol per tempo stende l’Athletic Club. Apre un rigore di Paterno dopo dieci minuti, completa l’opera all’80° Barbieri.

Nella giornata di domenica si completa quindi il quadro con il Girone B che vede salire a quota 3 punti anche la Cairese che espugna Finale e affianca l’Albenga in vetta. Ospiti che vengono sorpresi dalla partenza forte dei giallorossi che sfiorano subito il gol su cross di Faedo. È, però, un fuoco di paglia perché progressivamente sono i cairesi a prendere metri e al 14° Di Martino lascia partire un tiro potente e preciso che fredda Vernice. I locali accusano il colpo e capitolano ancora al 27° quando Doffo incoccia una bella palla dalla fascia opposta e la mette dove l’estremo difensore finalese non può arrivare. Nella ripresa i cambi di mister Buttu sembrano dare i frutti quando Rocca, entrato a gara in corso, beffa Moraglio con un colpo di testa a pallonetto al 65°. A dieci minuti dalla fine Pietro Cavallone vede respinto dal portiere il suo tiro. Finisce quindi 1-2 per la Cairese.

Tutto il Girone A in campo di domenica con un altro, inevitabile derby vista la formula che tiene conto delle posizioni geografiche delle società. Il Pietra Ligure ospita l’Alassio e si impone con un netto e roboante 5-3. Sono gli ospiti a partire meglio con la rete lampo di De Luca che supera Berruti dopo appena 2’. Alla mezzora i padroni di casa riescono a pareggiare con Castello che trova l’assist perfetto di Castagna e impatta il parziale. Proprio allo scadere della prima frazione i biancazzurri ribaltano tutto ancora con il sudamericano che la piazza perfettamente in rete ed è 2-1.

Nel secondo tempo ci si attende la reazione veemente degli ospiti, ed invece è il Pietra che dilaga. Al 50° Rovere ribadisce in rete una palla respinta in prima battuta dall’estremo difensore alassino. Passano altri sei minuti e Castagna si esibisce in un’acrobazia bella ed efficace per il clamoroso 4-1. Da qui i padroni di casa tirano il fiato e controllano la gara, ma l’Alassio cerca di rientrare in partita e al 68° Greco accorcia le distanze. Speranza giallonera che sfuma poco dopo, però perché il Pietra chiude i conti con il pokerissimo di Baracco. Inutile se non per l’eventuale classifica avulsa la rete nel recupero di Farinazzo che su punizione rende meno amaro un ko comunque pesante per i gialloneri.

Nell’altra partita l’Ospedaletti ha superato l’Imperia per 3-2. Primo tempo di marca nerazzurra con Sassari che insacca una palla vagante in area, ma nel secondo tempo Espinal prende per mano i suoi e con una doppietta in tre minuti ribalta il parziale. L’autorete di Giglio a 10’ dalla fine consente ai padroni di casa di amministrare fino alla fine, anche se Capra riesce comunque ad accorciare le distanze con una bella azione personale al 91°.

Infine il Girone C, che aveva visto pareggiare Genova Calcio e Baiardo, vede il Molassana salire al comando grazie alla vittoria sul Busalla. Gara che approccia senza grosse emozioni e si sblocca solo al 35° quando De Persiis è chirurgico nel pescare l’angolino basso della porta di Carlucci. Si va alla ripresa con il Busalla che cerca di rientrare in partita e ci riesce grazie ad un calcio di rigore per fallo di Giacopetti su Minutoli. Dal dischetto va Rossi che non sbaglia. Quattro minuti dopo, però il Molassana torna a condurre grazie ad un gol in mezza rovesciata di Galleri. La partita vive qui il suo momento più bello e combattuto con il Busalla che reagisce e grazie a Nelli ritrova la parità al 75°. Ancora una volta, però il Molassana ha la forza di replicare e all’85° Pantanella anticipa tutti in area per il definitivo 3-2.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.