IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Barista uccisa, si è costitutito il killer di Reggio Emilia: le ricerche erano state estese anche alla Liguria

L'uomo, un 34enne marocchino, si è costituito dai carabinieri dopo 10 giorni di fuga

Più informazioni su

Liguria. Le ricerche per trovarlo si erano estese anche alla Liguria e al savonese, in particolare nei porti. Ieri sera, però, la fuga di Hicham Boukssid, il cittadino nordafricano ricercato per l’omicidio della barista cinese Hui ‘Stefania’ Zhou avvenuto a Reggio Emilia, si è interrotta dopo dieci giorni proprio dove era iniziata.

Il killer si è infatti costituito presentandosi in una caserma dei carabinieri della città emiliana intorno alle 2,30. Al momento resta ancora da chiarire il movente dell’omicidio avvenuto lo scorso 8 agosto quando la ragazza, 25 anni, era stata uccisa a coltellate nel bar in cui lavorava nella periferia di Reggio Emilia. Secondo i testimoni, Boukssid era entrato nel locale e l’aveva colpita col coltello per poi darsi alla fuga.

Avendo fatto perdere le sue tracce, la Procura di Reggio Emilia aveva diffuso la foto e chiesto a chi lo avvistasse di contattare subito le forze dell’ordine. Il sospetto degli inquirenti era che l’uomo, 34 anni, irregolare nel suolo italiano, potesse essersi nascosto in Liguria nel tentativo di passare il confine o imbarcarsi a bordo di un traghetto diretto in Nord Africa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.