Albenga, ragazze consumano eroina poi litigano violentemente: intervento dei carabinieri. Una è minorenne - IVG.it
Episodio preoccupante

Albenga, ragazze consumano eroina poi litigano violentemente: intervento dei carabinieri. Una è minorenne

A casa dell'altra, la maggiorenne (sottoposta agli arresti domiciliari), trovato una sorta di "laboratorio" dello stupefacente

eroina

Albenga. Che l’eroina sia tornata di moda, purtroppo, è un dato di fatto. Ma è allarme per l’uso smodato delle droghe, soprattutto pesanti, tra ragazzi e ragazze, anche giovanissimi.

L’ultimo caso si è registrato ad Albenga ieri. Una situazione drammatica, già nota alle forze dell’ordine e ai servizi sociali del Comune, che vede protagonista una ragazza minorenne, ma già tossicodipendente.

Nel tardo pomeriggio, la giovane si trovava a casa di un’amica maggiorenne (peraltro sottoposta al regime degli arresti domiciliari). Stavano facendo uso di droghe, in particolare eroina e hashish, quando, per motivi sconosciuti, è nata una violenta lite.

La minorenne, ad un certo punto, è uscita dall’appartamento con la maglia strappata e in evidente stato di alterazione dovuto alle sostanze stupefacenti. Ha iniziato ad urlare in mezzo alla strada attirando l’attenzione degli abitanti della zona, che hanno allertato i soccorsi.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e l’automedica del 118. Dopo aver calmato e medicato la giovane, i militari sono saliti a casa della maggiorenne, dove hanno trovato una sorta di “laboratorio” dello stupefacente. Erano presenti siringhe e dosi di eroina, hashish e altre droghe.

La donna sarà nuovamente sottoposta agli arresti domiciliari e segnalata, così come l’intera vicenda, all’autorità giudiziaria.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.