IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio e Laigueglia, due studi di fattibilità distinti per la difesa della costa: sul piatto 30 milioni di euro foto

24,1 mln il costo del progetto di Alassio; 6,3 mln per Laigueglia. Dopo la redazione, partirà la “caccia” ai fondi regionali

Alassio-Laigueglia. Si tratta di due Comuni del ponente savonese che hanno da sempre puntato forte, fortissimo sul turismo balneare. Ma entrambi, seguendo il tradizionale detto “il mare dà, il mare prende”, ne hanno anche dovuto pagare lo scotto (spesso salato) in più di un’occasione. L’ultima, in seguito alla mareggiate dello scorso ottobre 2018 e di questa estate.

Stiamo parlando di Alassio e Laigueglia, messe in ginocchio dalla furia del mare, ma intenzionate a dare nuova linfa ai propri arenili, con progetti ovviamente distinti (per ora solo teorici e su carta) ma spinti dallo stesso intento, del valore complessivo di oltre 30 milioni di euro (24,1 nel caso di Alassio; 6,3 per Laigueglia).

Ma prima di attaccare, una buona squadra pensa a difendersi. E proprio con questo spirito entrambi gli enti comunali hanno approvato due studi di fattibilità tecnico economici, rispettivamente con la seguente dicitura: “Interventi costieri per il ripristino della situazione precedente l’evento calamitoso meteomarino del 29/30 ottobre 2018 per la riduzione del rischio residuo e l’aumento della resilienza” per quanto riguarda Alassio; “Opera di difesa e riassetto del litorale” per quanto riguarda, invece, Laigueglia.

In entrambi i casi, i Comuni, previo accordo con le rispettive Associazioni Bagni Marini, hanno puntato su una “finestra” aperta da Regione Liguria, che prevede un possibile contributo per la redazione dei progetti, in entrambi i casi affidati all’ingegner Paolo Gaggero, con studio in Savona. È di 100mila euro il contributo richiesto da Alassio alla Regione, mentre di 40mila quello richiesto da Laigueglia.

Ma di estremo interesse sono, in particolare, le varie voci che compongono i due progetti (seppur ancora in fase embrionale).

Partiamo da Alassio, il cui costo totale sarebbe di ben 24,1 milioni di euro, comprensivi di ripascimento strutturale e di primo lotto del tecnoreef (ai quali dovrebbero aggiungersene, già conteggiati nei 24 milioni, altri 10 per il completamento del tecnoreef).

“Questa delibera ha l’intento di richiedere un contributo per la progettazione ed era da consegnare entro fine agosto, corredata anche, su richiesta della Regione, da una sorta di pre-progettazione, contenente gli interventi che vorremmo realizzare, – ha spiegato il consigliere con delega al Demanio Francesca Schivo. – SI parla di tecnoreef, quindi di opera di difesa a mare, e di ripascimento strutturale che non sarà solo un mero allungamento della spiaggia, ma di un’opera ampia che porterà benefici all’intera Alassio. Allungando il litorale e aumentandone la profondità, infatti, ridurremo anche la forza cinetica delle onde, che non scaricheranno più la propria forza, con violenza, sulla passeggiata, sui dehors e sugli stessi locali e attività”.

Per quanto riguarda, invece, Laigueglia, il progetto prevede un investimento da 6,3 milioni di euro per interventi strutturali ed infrastrutturali finalizzati alla mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico nonché all’aumento del livello di resilienza delle strutture e infrastrutture colpite dagli eventi calamitosi. Sono comprese anche una verifica archeologica (costo, 5mila euro) e una bellica, visti anche i recenti ritrovamenti di ordigni sul fondale (costo 20mila euro).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.