IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vertici Tpl, affondo del Pd savonese sulle nomine: “Forzature del presidente Olivieri, confronto per tutelare lavoratori e servizio”

"Serve una fase trasparente di discussione, no a pasticci che danneggiano l'azienda"

Provincia. “La comunità savonese è chiamata a fare scelte sul trasporto pubblico locale e a decidere i vertici che guideranno l’azienda TPL nei prossimi anni. Un’azienda sana nei conti, grazie al management che l’ha messa in sicurezza in questi anni, e che ora deve decidere se restare pubblica o se essere privatizzata”. Così la segreteria provinciale del Pd interviene sulla situazione del trasporto pubblico locale nel savonese.

“Il tema non è ovviamente banale, perché occorre programmare il trasporto pubblico che possa dare risposte alla mobilità dei cittadini, sia in ambito urbano, sia nelle aree interne traguardando un servizio che sempre più deve guardare al rinnovo del parco mezzi, alla tematica di compatibilità ambientale nonché all’integrazione ferro-gomma per meglio servire anche una esigenza crescente in un territorio ad alta densità di popolazione anziana”.

“Questa discussione, che avrebbe dovuto prendere l’avvio dalla condivisione della conferenza provinciale dei sindaci, ha visto in questi giorni una palese forzatura da parte del presidente della Provincia che, pasticciando antepone nominativi per la guida TPL anziché procedere con un confronto trasparente e teso ad ottemperare a stabilizzare l’azienda ed i suoi lavoratori e a dare ai cittadini un servizio all’altezza”.

“Comprendiamo bene che il presidente della Provincia, essendo eterodiretto, si trovi in difficoltà, e ribadiamo la volontà di dare una mano a risolvere tali problematiche, a patto che si apra una fase trasparente di discussione con questi presupposti e con questi obiettivi” conclude il Pd savonese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.