IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Uno, nessuno, centomila

di Danilo Bruno

Più informazioni su

In questi giorni la città di Savona sta assistendo alla rappresentazione di un testo di Pirandello sul piano della mobilità urbana.
La giunta di centrodestra affida all’Università la stesura del piano mentre il vicesindaco ,noto sostenitore dell’Urbanistica partecipata di tipo leghista ( o sei d’accordo con me o non ti sto neppure a sentire), ci comunica pillole delle sue idee sulla mobilità cittadina.
Su questo punto ci piacerebbe sempre sapere se l’assessore sia sempre affiancato nelle sue valutazioni dal quel “volontario”,che già aveva dato prova di se nell’elaborazione di idee sul traffico alcuni anni fa.

A questo punto noi Verdi vorremmo capire ,come al solito, in primo luogo se in Giunta si parlino e su quali idee si fondi un piano per la mobilità urbana ammesso che esistano idee e non si viaggi nella totale confusione (da qui la premessa pirandelliana).
Noi vorremmo infatti proporre alcune idee,che discendono dalla mozione sul clima recentemente approvata dal consiglio comunale.
Noi infatti riteniamo che un piano del traffico debba in primo luogo essere rivolto alla complessiva e costante riduzione delle emissioni inquinanti e quindi alla riduzione del traffico circolante, alla scelta di una mobilità integrata treno+bus con parcheggi di scambio facilmente raggiungibili dai mezzi pubblici,alla progressiva chiusura del centro ottocentesco cittadino alle automobili,…

Su tali basi diviene decisiva la scelta del mezzo pubblico ed in particolare dell’autobus.
Su tale tema quando finalmente PD e centrodestra avranno finito di dare pessima prova di se sul nome del nuovo presidente di TPL vorremmo capire quali idee vi siano in programma.

Noi infatti crediamo che TPL debba rimanere pubblica ma non perche’ siamo innamorati del ruolo pubblico a prescindere ma piuttosto perche’ non riusciamo a vedere un privato,che accetti biglietti a costo ridotto,agevolazioni di interscambio parcheggio -bus, …
Noi infatti riteniamo che l’intero parco mezzi di TPL vada rapidamente rinnovato afffinche’ gli autobus siano sempre meno inquinanti e soprattutto che all’azienda vengano dati in gestione tutti i parcheggi in una logica razionale di mobilità.
Noi Verdi crediamo che Savona e tutta la provincia abbiano ancora una speranza di crescita sostenibile purche’ centrodestra e centrosinistra ( o meglio gli attuali dirigenti di esso) se ne vadano prima di affondare nel petrolio e nel cemento.

Danilo Bruno

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.