Gran finale

“Tutti insieme alle Canarie!”: l’Opera Giocosa chiude la stagione sul Priamar con Elioevento

Sul palco insieme al cantautore e attore ci saranno tanti interpreti savonesi

Elio (e le Storie Tese)

Savona. “Datemi una maschera e vi dirò la verità” diceva Oscar Wilde ed è con lo stesso spirito che, sorridendo, l’Opera Giocosa di Savona porterà in scena sabato 13 luglio (ore 21) sulla Fortezza del Priamar “Tutti insieme alle Canarie!”. Nata da un’idea di Matteo Peirone – savonesissimo interprete lirico di fama mondiale che ne ha scritto anche i testi ispirandosi a “L’impresario delle Canarie” di Domenico Sarri – la recita è un viaggio divertente all’interno delle dinamiche universali della vita racchiuse soltanto in un’epoca diversa dalla nostra.

Come avverte il sottotitolo dell’opera, infatti, “Uno spasso barocco tra primedonne, impresari, poeti e castrati. Con la presenza straordinaria di un grandissimo compositore” l’ambito storico in cui ci si muoverà, il ‘700, non sarà quello attuale ma, di attualissimo, avrà il gioco delle parti che sempre muove la sorti quotidiane delle persone.

Per il presidente e direttore artistico dell’Opera Giocosa, Giovanni Di Stefano, “Tutti insieme alle Canarie! rappresenta l’ennesima (originale) valorizzazione non soltanto di un patrimonio artistico come quello che cura l’unico Teatro di tradizione della Liguria e di tutto il Nord Ovest, ma anche di tutti coloro che, ad ogni latitudine, portano in alto il nome di Savona. ‘Un bel dì, vedremo’, la stagione lirica estiva dell’Opera Giocosa, chiude i battenti nel migliore dei modi dopo aver ‘dialogato’ con la città grazie alla magia della ‘Madama Butterfly’ con la regia di Renata Scotto che ha riscosso tanti consensi”.

“Oltre, infatti, allo stesso Matteo Peirone, nella parte di Nibbio, sarà Linda Campanella a recitare la parte di Dorina, la protagonista, mentre Jacopo Marchisio – che cura anche la regia – interpreterà Cesareo, il poeta ‘vessato’ dai continui capricci di Dorina. Sarà poi Paolo Spadaro, savonese attualmente in pianta stabile al Teatro alla Scala di Milano, ad interpretare Maestro Spadino e a dirigere un’altra eccellenza savonese come il Voxonus Ensemble. La ‘struttura’ savonese esalterà la bravura anche degli altri interpreti. Nella parte del Casertino si calerà infatti Jacopo Facchini in sostituzione di Luigi Schifano, bloccato da problemi di salute. Da rilevare anche il ‘cameo’ dello stesso Giovanni Di Stefano nel ruolo del sig. Giovanni, intendente dell’Opera. Di sicuro impatto, inoltre, la partecipazione di Stefano Belisari, alias il popolare Elio. Il popolare frontman del gruppo Elio e le storie tese farà la parte di Benedetto Marcello cimentandosi anche con il flauto traverso. Da segnalare, infine, la partecipazione dei mimi della Compagnia teatrale dei ‘Cattivi Maestri’ di Savona e del liceo scientifico ‘Grassi’ mentre i costumi sono, invece, delle sartorie Alchimia di Napoli e Bianchi di Milano” spiegano dall’Opera Giocosa.

“Tornare a Savona è sempre una grande emozione resa più grande dal fatto che, in questo caso, mi sono pure occupato di scrivere il testo – spiega Matteo Peirone – il testo originario da cui siamo partiti, “L’impresario delle Canarie”, è musicato da un musicista quasi sconosciuto come Domenico Sarri mentre il libretto è invece stato scritto da quello che è probabilmente il più grande poeta del ‘700, ovvero Pietro Mestastasio. Abbiamo aggiunto alcune parti di fantasia come quella proprio di Casertino oppure di Cesareo oltre che la presenza di uno dei più grandi compositori del ‘700, Benedetto Marcello, che sarà interpretato dal celebre Elio, del gruppo Elio e le storie tese e che canterà e suonerà”.

“Seguendo la trama dell’opera di Sarri, la messinscena è molto pulita e semplice – prosegue Jacopo Marchisio, regista e interprete di Cesareo, personaggio inventato da Matteo Peirone – i nostri inserimenti musicali creeranno invece delle parentesi che sono proprie della magia che trasmette la musica e il teatro”.

“Dopo tanti spettacoli in giro per il mondo è bello, per una savonese come me tornare nella propria città è sempre un’emozione – conclude Linda Campanella – il mio personaggio è Dorina, la primadonna, attorniata da tanti personaggi maschili che la adorano e la servono. È una diva capricciosa che accoglierà in casa uno strano impresario che arriva dalle Canarie e, successivamente, il grande compositore Benedetto Marcello con il quale non si sa bene quale tipo di relazione abbia. Lo svolgimento della trama, estremamente divertente, svelerà ogni cosa”.

A rendere la rappresentazione ancora più significativa contribuirà anche una bella iniziativa. L’Opera Giocosa e la Rari Nantes Savona – società che in questi giorni alla ‘Zanelli’ sta ospitando il collegiale della Nazionale Ragazze di nuoto sincronizzato che gareggeranno in Coppa Comen a Ginevra – ‘apriranno’ idealmente alle atlete e ai tecnici e dirigenti azzurri il sipario su Savona in un’occasione unica e in uno dei suoi angoli più suggestivi.

“Ci teniamo particolarmente a valorizzare il patrimonio dell’arte e a farlo conoscere nel nome di Savona – sottolinea Giovanni Di Stefano – con la Rari Nantes e il suo presidente Maurizio Maricone ci siamo trovati quindi concordi nel creare questa occasione che va ad unire i valori dello sport e quelli della cultura in un incontro di grande valore”.

La biglietteria dell’Opera Giocosa è attiva da lunedì al sabato al Teatro ‘Chiabrera’ in piazza Diaz 2 a Savona (con orario 10/12 e dalle 17,30 e alle 19,30). Nella sera dello spettacolo la biglietteria sarà invece attiva sul Priamar un’ora prima dello spettacolo stesso. Per informazioni tel. 019/2217563 oppure info@operagiocosa.it. In caso di maltempo lo spettacolo non verrà annullato prima delle ore 21.00 e, qualora le condizioni meteo non ne consentano il regolare inizio, l’Ente, sino alle ore 22.30, potrà posticiparne l’inizio oppure annullarlo. A spettacolo iniziato, in caso di interruzione per avverse condizioni meteo, non sono previsti rimborsi del biglietto o recuperi della recita, ma il pubblico potrà acquistare un biglietto al 50% del prezzo intero per uno degli spettacoli della stagione lirica autunnale presentandosi al botteghino con il biglietto dello spettacolo annullato.

In caso di annullamento, l’eventuale recupero della recita “Tutti insieme alle Canarie!” è previsto per domenica 14 luglio sempre alle 21. L’Ente si riserva la facoltà di apportare variazioni alla programmazione. Non è previsto il servizio di guardaroba. Per i disabili in carrozzina è previsto l’ingresso dagli ascensori della Fortezza del Priamar.

Più informazioni
leggi anche
Gene Gnocchi
Olè!
Teatro, sport, gastronomia, sfilate di moda: il weekend fa “scintille” con gli eventi in provincia

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.