IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Ti do fuoco con la benzina”: resta in carcere il 53enne che ha minacciato la ex convivente

L'uomo non avrebbe accettato la fine della relazione

Savona. E’ stato interrogato dal gip Francesco Meloni del tribunale di Savona il cinquantatreenne italiano, I.C., arrestato venerdì pomeriggio dai poliziotti della Squadra Mobile di Savona con l’accusa di maltrattamenti e minacce gravi ai danni della propria convivente. Il giudice ha convalidato il suo arresto confermando la misura di custodia cautelare in carcere.

La richiesta di intervento alla polizia è arrivata intorno alle 13.30 di venerdì quando la donna ha chiamato riferendo che l’uomo l’aveva minacciata di ucciderla dandole fuoco. Così gli agenti, subito intervenuti, lo hanno rintracciato e arrestato.

Dai successivi accertamenti è emerso che la relazione tra i due era iniziata ad agosto 2018 e, nonostante ci fossero dei problemi (secondo quanto riferito dalla vittima, in più occasioni, l’uomo l’aveva spintonata violentemente contro mobili o stipiti di porte, causandole lividi e piccole ferite) ed era proseguita tra alti e bassi fino alla scorsa settimana quando lei, dopo l’ennesimo gesto violento subito, lo aveva allontanato da casa.

Il cinquantatreenne, che ha problemi di dipendenza dall’alcol e precedenti penali, a quel punto ha trovato riparo in una cantina di via Milano, eletta ad abitazione di fortuna, ma non ha smesso di cercare la donna. Venerdì l’epilogo: è andato a casa della ex chiedendo di entrare e, di fronte al rifiuto della donna, ha iniziato a picchiare violentemente sulla porta minacciando appunto di darle fuoco: “Vado a comprare una tanica di benzina e ti brucio”, le avrebbe urlato. A quel punto la vittima si è finalmente decisa a chiamare la polizia: l’uomo si è allontanato ma è stato rintracciato e arrestato poco dopo nei pressi della cantina in cui vive.

L’uomo, secondo quanto riferito dalla polizia di Stato, avrebbe continuato a minacciarla telefonicamente anche durante la presenza della donna in Questura mentre stava depositando la denuncia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.