IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spotorno, blitz nell’area demaniale della Lega Navale: sanzioni per 200 euro

Il presidente dell'associazione spotornese aveva fatto un esposto alla Procura, troppe violazioni al divieto stabilito dalla concessione demaniale

Spotorno. Nell’area demaniale del molo della Lega Navale di Spotorno c’è il divieto di balneazione, come stabilisce l’ordinanza della Guardia Costiera e secondo una concessione del demanio marittimo a scopo nautico rilasciata all’associazione spotornese: da lì, infatti, partono i diving, imbarcazioni a vela e altri mezzi nautici, con conseguente pericolo per bagnanti e turisti.

Tuttavia, nonostante il divieto e i cartelli esposti dall’amministrazione comunale spotornese (per finalità di sicurezza oltre che di rispetto della concessione), da tempo sono molti i turisti e le persone che si “avventurano” nell’area. Quest’estate il problema si è ampliato ulteriormente, in molte occasioni tante persone sono state fatte allontanare, specie nei weekend, ricordando le disposizioni sulla zona marittima.

Il presidente della Lega Navale, Enrico Gaggero, esasperato della situazione e dei rischi che ne conseguono in caso di incidenti nel tratto di mare di cui è responsabile, è stato costretto a presentare un esposto formale alla Procura della Repubblica di Savona, che ha portato ad una serie di controlli specifici. L’ultimo, in ordine di tempo, quello fatto scattare questa mattina, con un vero e proprio blitz al molo della Lega Navale, dove stavano sostando cinque persone.

Sul posto sono intervenuti congiuntamente Capitaneria di Porto, carabinieri e vigili urbani, che hanno sanzionato con un verbale di 200 euro i bagnanti presenti nel tratto soggetto al divieto e dove vige, appunto, una concessione demaniale a scopo nautico. Ovviamente le persone sanzionate non l’hanno presa bene, pur riconoscendo l’errore: “Potevamo farci allontanare senza farci arrivare la multa… Un pò di buon senso…” hanno affermato.

Sulla questione è intervenuto direttamente il sindaco Mattia Fiorini: “Capisco le ragioni dei cinque bagnanti, tuttavia il presidente della Lega Navale è stato costretto a fare un esposto considerata la situazione e la continua presenza di bagnanti, con gravi pericoli. Era indispensabile intervenire e far rispettare il divieto: tra l’altro sono presenti cartelli e indicazioni ben visibili per tutti”.

“Mi auguro che per il proseguio dell’estate questi episodi non si verifichino più, anche perchè, lo ricordo, in ballo c’è un problema di sicurezza in mare, oltre che una ordinanza balneare” conclude il primo cittadino spotornese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.