Fermi

Schiphol senza benzina, a terra voli tra Genova e Amsterdam: un gruppo di ragazzi savonesi resta “bloccato” in Olanda

Personale di terra assente, senza nessuna offerta di albergo o di riprotezione del volo

aeroporto aero klm

Savona. Ci sono anche alcuni ragazzi di Savona tra le “vittime” dei disagi che, da questa mattina, stanno interessando l’aeroporto internazionale olandese di Schiphol.

Ieri lo scalo olandese ha riferito che gli aerei “non possono essere riforniti di carburante in questo momento” precisando che la “Aircraft Fuel Supply, società che controlla la fornitura di carburante per aeromobili, presenta attualmente un problema tecnico” e “di conseguenza, i voli possono subire ritardi o annullamenti”.

E infatti un gruppo di savonesi e genovesi e numerosi turisti sono rimasti bloccati da ieri ad Amsterdam, e altri questa mattina non potranno partire da Genova per la capitale olandese con il volo delle 7, che è stato annullato.

In particolare, un gruppo di otto amici savonesi, con volo Amsterdam-Genova, si è trovato a dover trascorrere la notte nell’aeroporto olandese a causa della cancellazione del volo: “Quasi nulle le informazioni offerte ieri – spiegano – Da canali esterni siamo venuti a sapere che la compagnia incaricata di fornire il carburante è in sciopero. Personale di terra assente, senza nessuna offerta di albergo o di riprotezione del volo. Questa mattina siamo stati indirizzati su quattro soluzioni diverse, tra le quali Bologna e Milano, e senza alcuna garanzia di rimborso. Assolutamente incapaci di assumersi la responsabilità dell’accaduto. Esperienza pessima”.

Schiphol si scusa per gli eventuali disagi causati ai viaggiatori e alle compagnie aeree. Il volo in arrivo alle 13.30 è per il momento confermato ma non è chiaro quanto ci vorrà per riproteggere i passeggeri rimasti a terra visto l’alto coefficiente di riempimento dei vettori in questo periodo.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.