IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona Fbc, inizia l’era Patrassi

Arrivate in serata le firme tanto attese, restano quelle dei soci. I nuovi vertici deterranno il 70% delle quote

Savona. Dopo tre anni finisce l’era Cristiano Cavaliere e inizia quella di Roberto Patrassi. Al termine di una trattativa estenuante e per certi versi convulsa il Savona Fbc cambia quindi proprietà.

Cavaliere, il cui rapporto con la tifoseria non è mai realmente decollato (come hanno dimostrato dal 2016 a oggi le ripetute contestazioni e la scarsa affluenza di pubblico allo stadio), mette nero su bianco e cede la maggioranza alla cordata milanese. Patrassi; marchigiano, quattro lauree, ex dirigente del Milan, con un passato nella magistratura civile come pretore, sarà il nuovo presidente. Dietro, alle sue spalle, un gruppo di imprenditori impegnati nel settore dell’efficentamento energetico. La cordata, già azionista al 20%, rileva un ulteriore 50%, detenendo perciò la maggioranza del 70% delle azioni.

In prima linea, per quanto concerne l’aspetto dirigenziale, si paventa il nome di Christian Papa nel ruolo di Ds. Sarebbe un ritorno.

L’intenzione dichiarata della nuova gestione sarà quella di allestire una squadra per provare a vincere il campionato e risalire in Serie C, ma intanto il tempo stringe.

Molto dipenderà anche dall’assortimento dei gironi. Verosimilmente, a tal proposito, le liguri si ritroveranno nuovamente con le piemontesi e le lombarde (provincia milanese, varesotto e Monza Brianza). Vista la mancata iscrizione del Cuneo (non iscritto e fallito) che, di fatto, libera un posto nel girone A, lo spauracchio può essere rappresentato dal Seregno, società anch’essa attrezzata per un eventuale salto di categoria. Al tempo stesso, la Pro Dronero ha presentato richiesta di ripescaggio, la quale però verrà difficilmente accolta. In ogni caso tali discorsi lasciano il loro tempo.

Riguardo la parte sportiva, pare siano due gli allenatori sui quali sono stati messi gli occhi. Il primo è Alessandro Siciliano, anch’egli vecchia conoscenza del club di via Cadorna, essendosi già seduto sulla panchina biancoblù nella stagione 2016/2017. Altro nome è quello di Alessandro Birindelli, ex giocatore della Juventus, l’anno scorso impegnato come tecnico della Berretti del Pisa.

Aldilà delle ipotesi, quanto certo è che dunque questa sera siano state messe le firme sull’accordo tra le parti: restano pertanto solo quelle dei soci. La prossima settimana si terrà una presentazione coi tifosi in Piazza Sisto IV.

La squadra a fine luglio andrà in ritiro in Valle d’Aosta. La stagione inizierà ufficialmente il 18 agosto, col primo turno della Coppa Italia. Il 1 settembre invece al via la Serie D 2019/2020.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.