Passaggio di consegne

Savona, ad IRE Liguria le quote azionarie di IPS. Gli amministratori: “Una società al servizio del territorio, ora fase di rilancio” fotogallery

Si è conclusa l'operazione sul cambio di assetto azionario

Savona. Si è concluso il percorso di conferimento delle azioni di IPS Scpa ad IRE Liguria Spa. L’annuncio questa mattina nel corso di una conferenza stampa al Campus savonese, nel corso della quale è stato tracciato un bilancio sulle attività svolte in questi anni e in particolare nell’ultimo mandato amministrativo, con IPS che si è trasformata in una società di servizi pronta a sostenere progetti sul territorio provinciale.

Trentasette anni di attività, con il cambio di rotta che si è concretizzato negli ultimi tre anni.

“Un lavoro nell’ombra ma sempre al servizio delle realtà savonesi e della collettività” afferma Dario Amoretti, amministratore delegato. “Il passaggio delle partecipazioni azionarie ad Ire, la nostra sorella maggiore, non porterà ad alcun cambiamento: nessuna discontinuità rispetto alla mission di IPS: gli enti locali avranno un punto di riferimento esattamente come prima, anzi più attrezzato”.

“Negli ultimi anni abbiamo dovuto affrontare grosse difficoltà finanziarie e di bilancio e questo salvataggio è senz’altro un successo importante” conclude Amoretti.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente di IPS Andrea Rovere: “Solo un passaggio formale, manteniamo la nostra sede al Campus così come tutte le persone che lavorano per IPS. Questa giornata segna semmai una ulteriore fase di rilancio di IPS, in particolare nella sua nuova connotazione di società di servizi per il tessuto economico savonese. Recentemente abbiamo portato avanti la realizzazione delle piste ciclabili, ad esempio, ed altri progetti di sostegno ai settori economico-sociali: proseguiremo con la nostra mission” conclude.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.