IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sassello, in arrivo 200 mila euro per la messa in sicurezza della frana a Colletta

Rixi (Lega): "Dal Cipe oltre 10 milioni di euro per interventi di prevenzione"

Liguria. “Oltre 10 milioni di euro sono stati sbloccati per la prevenzione del rischio alluvioni e frane nella seduta del Cipe di oggi per interventi in Liguria, i cui lavori potranno essere a bando entro i prossimi cinque mesi”. Lo annuncia il responsabile nazionale Infrastrutture della Lega Edoardo Rixi.

Di questi fondi, 200 mila euro serviranno alla messa in sicurezza di un versante di frana in località Colletta a Sassello.

Più in generale, con le risorse saranno finanziati “interventi attesi da anni, che il nostro governo ha sbloccato e che serviranno a rendere più sicuro un territorio fragile come quello ligure, attivando anche lavori sul territorio con indubbi benefici sia in termini di sicurezza idrogeologica sia di occupazione collegata all’edilizia”.

Giovanni Toti, presidente di Regione Liguria e commissario straordinario per la mitigazione del rischio idrogeologico in Liguria, e Giacomo Giampedrone, assessore regionale alla protezione civile, commentano: “Siamo soddisfatti di un percorso molto importante messo a punto con il ministero dell’ambiente che ha stabilito tempi certi e rapidi per il finanziamento di opere fondamentali per la messa in sicurezza del territorio  e che potranno andare ad apertura dei bandi di gara per i lavori entro il 2019. Ora speriamo davvero che tutti i cantieri di cui il paese ha bisogno possano partire, e di non vedere più le barricate dei Cinque Stelle che anche in Liguria remano contro lo sviluppo”.

Franco Senarega, capogruppo regionale Lega Nord, aggiunge: “E’ un altro tassello della politica del ‘fare’ della Lega al governo, in particolare sulle infrastrutture necessarie per il paese. Attivando quindi i lavori, attesi da anni dai liguri, si avranno senz’altro benefici per la nostra comunità in termini sia di occupazione sia di sicurezza idrogeologica su un territorio fragile come il nostro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.