IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rievocazioni storiche, sport, gastronomia, spettacoli: un entusiasmante fine settimana di eventi in provincia

"Viaggio nel tempo" a Giustenice con il Palio. Bagnun e totani fritti a Vado

Provincia. “Il mondo non si è fermato mai un momento”, cantava l’indimenticato Jimmy Fontana. E anche il nostro piccolo mondo, quello della “West Coast” e dell’entroterra savonese, non si ferma neanche un momento (sempre se il meteo è d’accordo!): l’agenda IVG Eventi “esonda” infatti di tantissime manifestazioni e iniziative in quest’ultimo fine settimana di luglio.

Dopo il brillante successo del Palio Storico di Albenga è il turno ora di un’altra coinvolgente rievocazione: il Palio di Giustenice. Dal centro storico ingauno la “macchina del tempo” dell’estate ci porta nel verde delle nostre valli per farci prendere parte alla presa del Castello del Carretto da parte dei Genovesi con annessi giochi antichi, sfilate in costume d’epoca, duelli e combattimenti e tanta musica.

Quanto sono buoni gli Amaretti di Sassello? Moltissimo! E a quello che è uno dei prodotti tipici savonesi più gustosi e conosciuti è persino dedicata un’appassionante gara sportiva: l’Enduro dell’Amaretto, tre prove speciali cronometrate per un totale di 26 km.

La natura di notte è ancora più bella e suggestiva e se vi trovate dalle parti di Stella rimarrete sicuramente incantati da “Il Bosco e le Lanterne 2.0”: tornano infatti, dopo una lunghissima attesa, le performance artistiche e le luci soffuse al limitar del bosco della frazione San Martino, tra opere d’arte e prodotti del territorio.

A proposito di gastronomia, in un’altra frazione, Segno di Vado Ligure, si tiene la Sagra del Bagnun e dei Totani fritti, piatti tipici preparati rigorosamente come vuole la tradizione e accompagnati da un ricco di menù di specialità liguri e non solo.

palio medievale giustenice

A Giustenice avremo la possibilità di fare un viaggio nel tempo fino ad arrivare al Medioevo. Come ogni anno avrà luogo infatti il Palio di Giustenice, in occasione del Luglio Medievale. Il centro storico vivrà la rievocazione della presa del Castello del Carretto da parte dei Genovesi nel lontano 1448, un evento riportato in vita nel 1972 e da allora celebrato come appuntamento atteso e ricorrente nell’estate dell’entroterra ligure.

Venerdì 26 luglio dalle ore 20:30 in piazza san Michele si potrà partecipare ad una suggestiva Cena Medievale su prenotazione, cui seguirà una sfilata in costume accompagnata da musica, combattimenti e giochi medievali. Sabato 27 luglio gli eventi correlati al Palio sono sospesi causa maltempo. Domenica 28 luglio, dopo un’ottima cena da gustare presso le Cucine del Marchese e aver assistito alla sfilata del corteo storico, alla presentazione delle contrade, alle gare eliminatorie e alla disputa delle finali, avverrà la premiazione con assegnazione del Palio dei Carri.

In questi giorni di storia e divertimento si svolgeranno spettacoli gratuiti. Venerdì 26 luglio i Giullari del Carretto ci intratterranno con spettacoli di corte, giocoleria, mangiafuoco e sputafuoco; la Compagnia La Medievale con il Gruppo Danza “Ilaria del Carretto” e il Gruppo d’Armi “Ordo Bellatores” terrà spettacoli con duelli, combattimenti di armi antiche e danze medioevali; l’Ensemble Cum suonerà dal vivo. Domenica 28 luglio i Giullari del Carretto ci intratterranno con spettacoli di corte e giochi di fuoco.

Durante il Palio si potranno scoprire e gustare piatti antichi quali la porchetta, la trippa, la panizza e molto altro. Un appuntamento affascinante e unico che vi permetterà di conoscere storie di un passato lontano grazie ad ottimo cibo e spettacoli, musica e costumi sapientemente ricreati ed evocati… ed una cena medievale che vi saprà coinvolgere con un’atmosfera decisamente suggestiva!

Piazza del Comune Sassello

Sabato 27 luglio a Sassello si terrà la prima edizione dell’Enduro dell’Amaretto, organizzato da Ride Sassello e Beigua Docks. La gara nasce dalla volontà di Andrea Tissoni e Michele Gabino, coadiuvati da tanti giovani sassellesi.

Si tratta della terza tappa del circuito Enduro dei Monti Savonesi CSEN e prevede tre prove speciali cronometrate per un totale di 26 km e 900m D+.

Lumini

Stella. Venerdì 26 dalle ore 20 nella frazione San Martino si terrà “Il Bosco e le Lanterne 2.0”. La manifestazione, tra le più suggestive in tutto il territorio, ha incantato migliaia di visitatori tra performance artistiche e luci soffuse al limitare del bosco di Stella San Martino. Quest’anno torna dopo un’attesa durata ben diciassette anni.

Nell’antico sentiero, ripulito grazie al lavoro dei tanti volontari, delle associazioni e dell’amministrazione comunale, le persone potranno passeggiare e vivere qualcosa di diverso tra opere d’arte e teatro e gustando i prodotti, i vini e le birre del territorio. “Il Bosco e le Lanterne” è un momento in cui vivere un’esperienza diversa, un attimo di estraniazione dalle solite sagre, una passeggiata lunga poco meno di 1 km in cui l’atmosfera di luci e ombre potrà regalare sensazioni uniche nel loro genere.

Una parte del ricavato dell’evento verrà devoluto al Comitato di Stella della Croce Rossa Italiana per l’acquisto di materiale sanitario per le ambulanze.

Sagra del bagnun e dei totani fritti a Segno

Vado Ligure. Da venerdì 26 a domenica 28 luglio dalle ore 19 presso la società di mutuo soccorso Fratellanza Segnese a Segno si tiene la Sagra del Bagnun e dei Totani fritti.

Il bagnun è preparato con acciughe fresche, così come vuole la tradizione. In menù anche altre specialità liguri e carne alla brace. Non mancheranno vino nostralino, piemontese e veneto.

Laigueglia: lo Sbarco dei Saraceni

A Laigueglia grandissima festa con lo Sbarco dei Saraceni. Venerdì 26 luglio dalle ore 22 si terrà la rievocazione storica dell’incursione del corsaro Dragut nel 1546 con lo spettacolo di fuochi pirotecnici e musicali sul mare.

L’evento è una libera rievocazione in chiave turistica di un fatto realmente avvenuto: nel 1546 i Laiguegliesi ingaggiarono una sanguinosa battaglia contro il corsaro Dragut, che riuscì a sbarcare sulla costa, depredando e saccheggiando la città. Il pirata fu poi fermato dal comandante alassino Berno. Circa duecento figuranti in costume si danno battaglia da mare e da terra a suon di palline di gomma piuma, nello specchio acqueo antistante il cinquecentesco Bastione.

Un grandioso spettacolo pirotecnico sul molo e la simulazione dell’incendio del paese conferiscono realismo e scenografia all’evento. Una voce narrante, amplificata su un lungo tratto di zona mare, annuncia in maniera drammatizzata le fasi della rievocazione. Al termine i festeggiamenti continuano nelle piazze del centro storico con concerti e intrattenimento musicale.

I locali propongono menù tipici “saraceni” e l’orario di apertura dei negozi viene prolungato fino a notte inoltrata. Tutto il paese viene addobbato con bandiere crociate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.